facebook rss

Christmas Show,
raccolti 2mila euro per
le bande delle città terremotate

FABRIANO - Strumenti nuovi di zecca ai paesi colpiti dal sisma, grazie ai proventi del concerto del 27 dicembre. Orchestra Concordia e Fabriano pro Musica ringraziano chi ha sostenuto l'iniziativa
venerdì 29 Dicembre 2017 - Ore 19:12
Print Friendly, PDF & Email

 

L’Orchestra Concordia nel Christmas Show

il teatro Gentile di Fabriano

Il teatro Gentile di Fabriano

 

di Sara Bonfili

Christmas Show, il concerto dell’Orchestra Concordia di Fabriano che si è tenuto il 27 dicembre sera  al Teatro Gentile ha avuto, al netto delle spese vive, 2.000 euro tondi di incasso. Che sarà devoluto, come promesso, per acquistare gli strumenti perduti nel sisma dalle scuole di musica di Arquata del Tronto e di Acquasanta Terme. Raccolti tramite i pagamenti degli ingressi al concerto, che offriva, tra l’altro, anche un aperitivo a cura del ristorante Il Marchese del Grillo, nella bella cornice del Ridotto del teatro Gentile. Il direttore  dell’Orchestra Concordia, Marco Agostinelli, ci conferma: “Al netto delle spese SIAE e del service abbiamo raccolto 2.000 euro. Ma non ci limiteremo a devolvere l’incasso in beneficienza. Faremo così: acquisteremo gli strumenti, a fiato e non, che le bande di Arquata e Acquasanta ci indicheranno. Molti sono stati distrutti sotto le macerie del sisma, e si sa un musicista senza strumento, perde una parte di sé, un prolungamento del proprio corpo o della propria voce”. Una volta avuti gli strumenti musicali, quindi, “li consegneremo noi stessi con un bel concerto-evento nelle cittadine, di modo da suggellare quest’impegno preso, e da rendere ancora più ufficiale la cosa”, conclude il M. Agostinelli. Chiediamo quando avremo l’onore di vederli all’opera con questo bel gesto, ci risponde che il concerto si farà al più presto, a gennaio o a febbraio 2018. E, inoltre, che il nuovo assetto dell’Associazione Fabriano Pro Musica, che sostiene la Concordia, consentirà ad anno nuovo di promuovere molte più inziative in favore del sociale e della solidarietà di quanto sia possibile fare ora. Un buon proposito per l’anno che viene.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X