facebook rss

Il Mercato Coperto tra i tesori
della città insolita e segreta (Video)

FABRIANO - Il mercato di piazza Garibaldi svelato in un video come "luogo misterioso oggetto di terribili vicende storiche". Così Fabrizio Moscè, promotore della campagna "Fabriano insolita e segreta"
Print Friendly, PDF & Email

FABRIANO INSOLITA E SEGRETA – “I MISTERI DEL MERCATO COPERTO”. Un luogo caro ai fabrianesi, ma molto poco conosciuto. Da sempre fulcro della vita popolare della città, qui raccontato attraverso i suoi sotterranei, le sue mura, le vicende storiche antiche, recenti, a volte terribili, che in esso si sono svolte. Abbiamo voluto che il video fosse in rete per l’11 gennaio….. il perché lo scoprirete guardandolo. Grazie per l'attenzione.

Pubblicato da Fabrizio Moscè su Mercoledì 10 gennaio 2018

La città svelata nei suoi lati nascosti, sconosciuti, sotterraneai. E’ quanto fanno da qualche anno l’attivista e illustratore Fabrizio Moscé e l’architetto Giampaolo Ballelli,  con le ricerche storiche e le spiegazioni video che propongono, percorrendo il leit motiv della “Fabriano insolita e segreta”.

“Abbiamo voluto il video in rete l’11 gennaio 2018, settantaquattresimo anniversario del bombardamento di Fabriano. Il bombardamento provocò 64 morti e 150 feriti” – fa sapere Moscé –  E’ un tentativo insolito di raccontare un luogo misterioso, il Mercato Coperto di piazza Garibaldi, luogo fulcro delle attività commerciali cittadine,   attraverso le vicende storiche antiche e recenti che lo hanno attraversato”. La parte confinante con il Portico de’ Vasari, ora adibita a parte commerciale, fu infatti completamente distrutta. Alcuni locali sono stati infatti ricostruiti, come si è scoperto dal 2012 quando nella contrada San Niccolò, sono iniziati i lavori di smantellamento della tombatura del  fiume Giano e alcune strutture dimenticate sono emerse. I ricercatori hanno visitato e svelato i sotterranei del Mercato Coperto, una costruzione a volte di epoca neoclassica che ha sostituito le vecchie botteghe dei fabbri. Il viaggio del video continua attraverso le sue mura, le vicende storiche che in esso si sono svolte, come il disastroso bombardameto dell’11 gennaio 1954.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X