facebook rss

Armato di coltello, deruba un ragazzo:
rapinatore arrestato dai carabinieri

FABRIANO - Il 23enne è stato trovato in casa, dove ha cercato di nascondersi facendo finta di dormire. I militari sospettano sia anche l'autore dello scippo del 6 febbraio nel vicolo San Romualdo ai danni di una signora
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Rapina un ragazzo e poi scappa a casa, i carabinieri hanno trovato il rapinatore nascosto a letto mentre fingeva di dormire. E’ finito così in manette per rapina aggravata A. Z., 22enne marocchino, disoccupato e residente a Fabriano. A denunciare l’aggressione questa notte è stato un ventitreenne di Fabriano, che ha raccontato ai militari di essere stato assalito nel vicolo Cavallotti da un uomo a volto coperto che lo ha minacciato con un coltello per ottenere il portafoglio. Nel borsellino rubato c’erano solo dieci euro. Al ragazzo però non è mancata la prontezza di chiamare i militari con il cellulare che aveva ancora con sé. I carabinieri sospettavano del marocchino, a causa dei suoi precedenti. Hanno controllato in casa del 22enne, dove si sono fatti aprire dalla madre e qui hanno trovato il ragazzo a letto: fingeva di dormire, ma sotto le coperte era ancora vestito. Nella tasca dei pantaloni aveva dieci euro e un portafoglio, da cui aveva fatto sparire la carta d’identità del derubato. Documento poi trovato strappato nel water del bagno di casa. Il rapinatore non era riuscito a tirare lo sciacquone per farla sparire del tutto. Il ragazzo è stato arrestato e si trova nel carcere di Montacuto di Ancona.  C’è il sospetto che il rapinatore si sia macchiato anche di uno scippo del 6 febbraio alle 13.30 nel vicolo San Romualdo a i danni di una sessantottenne. La donna, insegnante di Pesaro, era stata scippata della borsa, con dentro 500 euro e un telefono cellulare, da una persona a volto coperto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page