facebook rss

Pranzo e cena solidali
per le missioni
in Brasile e di Cuba

OSIMO - Domani a San Sabino gli amici del Progetto Queimadas organizzano una conviviale alle 13 per il piccolo Jojò che ha bisogno di cure mediche. I francescani del convento di San Giuseppe da Copertino invece raccolgono fondi in quella delle ore 20 nella sala Bocchetti per la comunità di La Habana
Print Friendly, PDF & Email

Osimo, il convento francescano (all’interno la Sala Bocchetti) e la Basilica di San Giuseppe Da Copertino

Sarà una domenica dedicata alla solidarietà quella di domani per Osimo. Ultime ore per prenotarsi per il pranzo della solidarietà che domani, 18 febbraio nel salone parrocchiale di San Sabino, raccoglierà fondi per il piccolo Joazinho. Jojò per gli amici, vive a Queimadas in Brasile. “Con le offerte raccolte pagheremo le prestazioni di una badante che si prenderà cura di lui tutti i pomeriggi. Lo aiuteremo anche nelle spese di accompagnamento nei frequenti viaggi che è costretto a fare per raggiungere l’ospedale dove è in cura” fanno sapere gli amici del Progetto Queimadas, nato dall’impegno decennale di don Carlo Gabbanelli, sacerdote missionario osimano. L’appuntamento a tavola è per domani alle 13, ai partecipanti sarà rchiesto un contributo minimo di 20 euro e il menù contempla antipasto, vincisgrassi, arrosto di carne, contorni di insalata, vino biano e rosso, ciambellotto e caffè. (info: 071 7100720, 338 8119018, 338 2879568 oppure prog.queimadas@alice.it).

Osimo, la chiesa della frazione di San Sabino

Cena solidale, domani sera, anche nel convento francescano di San Giuseppe da Copertino. Chi parteciperà alla ‘Cena povera’ nella Sala Bocchetti alle ore 20, versando un’offerta ascolterà brani musicali, letture francescane e un dialogo fraterno. Ma soprattutto contribuirà ad inviare offerte alla missione francescana di Cuba a La Habana, costituita ormai 20 anni fa dai missionari della Provincia francescana delle Marche. (info. 071 714523)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page