facebook rss

Isolati da giorni sotto 60 cm di neve,
scattano i soccorsi per
45 cavalli del Catria

Print Friendly, PDF & Email

Le ultime foto dei cavalli, prima dell’arrivo del gelo siberiano

 

di Marco Benedettelli

Irraggiungibili e isolati a mille metri di altezza, un branco di quarantacinque cavalli attende di essere messo in salvo dalla Protezione civile sulla cima di Piancerreto, una località presso Montelago, frazione di Sassoferrato in pieno entroterra marchigiano, a un passo dall’Umbria. L’emergenza Burian mette a dura prova tutta la provincia, compresi i suoi allevamenti e i suoi splendidi animali. Lassù in cima, fra settanta centimetri di neve, è da domenica che gli equini sono tagliati fuori da ogni collegamento, da quando con l’arrivo della precipitazione il manto nevoso si è fatto sempre più alto, fino a rendere impraticabile la strada di circa 4 km che collega i pascoli dell’altipiano con Montelago, minuscola comunità di allevatori. Nessuno ha così più potuto portare foraggio ai cavalli che attendono al freddo della montagna da tre giorni, con la temperatura che di notte va in picchiata fino a meno 16; ma è questione di ore, perché giovedì mattina se tutto va liscio la Protezione civile, carabinieri forestali e vigili del fuoco prevedono di aprire di nuovo la strada coi mezzi cingolati, e di portare così balle di fieno in rifornimento: «Siamo in contatto con Protezione civile, i Vigili del fuoco e le autorità. Tutto dovrebbe sbloccarsi entro giovedì mattina – spiega al telefono Armando Bettini, il presidente della Cooperativa produttori e allevatori Montelago, a cui appartengono i destrieri – Cresciamo una razza molto resistente al freddo, quella del cavallo del Catria, che prende il nome dall’omonimo monte. Abbiamo lassù trentadue cavalle fattrici, uno stallone e quindici cavallini di un anno. Vivono tutto l’anno allo stato brado, come è nella loro natura. Sono riuscito a salire l’ultima volta domenica, quando di neve ce n’era ancora un velo». Poi è arrivato Burian, coi suoi picchi di gelo che hanno ammantato Montelago e Piancerreto. Non è la prima volta che i fieri e bellissimi catria restano isolati lassù. È già successo nel 2012 e ancora prima con la nevicata dal 2005 quando sono dovuti arrivare con gli elicotteri per lanciare al pascolo il foraggio. Per ora a Montelago ha smesso di nevicare, ma le temperature restano ghiacciate. Spalata la neve nelle strade, si attende che giovedì i cavalli potranno tornare a nutrirsi di fieno e a farsi accarezzare dai loro allevatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X