facebook rss

Cinematica Festival, il regista
Emanuele Crialese ospite d’onore

EVENTI - Si aprirà il 16 marzo la quinta edizione della rassegna basata sull'arte in movimento e sulla sperimentazione. Quest'anno, dove il tema principale sarà quello del viaggio, occhi puntati sull'ideatore di film come "Nuovomondo", "Respiro" e "Terraferma"
Print Friendly, PDF & Email

La locandina di Cinematica

 

È il viaggio il tema conduttore della quinta edizione di Cinematica Festival, l’appuntamento che ogni anno anima diversi luoghi di Ancona nel segno dell’immagine in movimento e della sperimentazione. Il festival si terrà dal 16 al 25 marzo. Saranno dieci giorni durante i quali verranno seminati in giro per la città appuntamenti ed eventi per mettere in moto le emozioni e le coscienze. Ospite d’onore è il regista Emanuele Crialese, che ha scelto il festival per uno dei suoi rari incontri con il pubblico. Occasione da non perdere poi il teatro sperimentale di due delle più significative compagnie in Italia: Fanny e Alexander e Cuocolo/Bosetti, mentre per la danza torna, grazie alla collaborazione con Marche Teatro, il Dance Me Day, con tre spettacoli uno dopo l’altro per allargare i confini della danza contemporanea. 

Emanuele Crialese

Emanuele Crialese sarà protagonista di un incontro pubblico, sabato 17 marzo alle 21 all’Auditorium della Mole Vanvitelliana, al termine della proiezione di “Nuovomondo”, il suo film Leone d’argento alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2006. “Abbiamo fortemente voluto Crialese come ospite di questa edizione” – spiega la direttrice di Cinematica Simona Lisi: “Nei suoi film il viaggio, che sia reale o onirico, è un aspetto assolutamente centrale, da cui si dipartono riflessioni sull’io e sul mondo. Per questo abbiamo pensato che non ci potesse essere ospite migliore per prendere per mano il pubblico in questa edizione di Cinematica dedicata proprio al viaggio”. Emanuele Crialese, romano con radici siciliane, viene conosciuto dal grande pubblico nel 2002 grazie al suo lungometraggio “Respiro”, con Valeria Golino, per ricevere la definitiva consacrazione nel 2006 proprio con “Nuovomondo”. Il suo ultimo lavoro è “Terraferma”, film del 2011 centrato sul tema, attualissimo, dell’immigrazione dall’Africa all’Italia. “La nostra linea è sostenere i festival che hanno delle ambizioni e un legame forte con il territorio” ha detto Paolo Marasca, assessore alla Cultura del Comune di Ancona: “In questi anni Ancona è cresciuta molto sotto il profilo dell’attività culturale, grazie a Marche Teatro, ai progetti sull’arte figurativa e ai festival in rete: grazie a ciò lavoriamo con l’obiettivo di dare maggiore visibilità alla città a livello nazionale”. La direttrice di Marche Teatro Velia Papa ha sottolineato la collaborazione con Cinematica per realizzare il Dance Me Day: “E’ un piacere collaborare con Cinematica, come anche negli anni scorsi, perché è un festival molto vivo e vivace. Dance Me Day poi, che è inserite all’interno di un programma molto articolato, si presta particolarmente alla nostra formula di Tuttoin1giorno, nella quale per una giornata tutti gli spazi del teatro delle Muse vengono per così dire “invasi” da una iniziativa”.

 

 

Tutte le info, prezzi e programma dettagliato su www.cinematicafestival.com

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X