facebook rss

Elena, brava lo stesso
Il titolo va in Sicilia
In cucina è nata una stella

TV - Meritatissimo secondo posto per la cuoca ascolana, ambasciatrice di tutte le Marche, che ha dimostrato eccellenti doti culinarie
Print Friendly, PDF & Email

di Franco De Marco

Peccato. Maria Elena Cicchi non ce l’ha fatta ad aggiudicarsi il titolo di campione italiano di cucina regionale. Solo per un punto e solo a causa del “formaggetto”, che non è piaciuto ai giurati, con il quale aveva preparato l’involtino di zucchina del fritto misto all’ascolana. Helios, rappresentante della Sicilia, ha vinto per 34 a 33 il titolo di “Miglior Cuoco Regionale d’Italia” nel talent show culinario “Cuochi d’Italia” condotto su Tv8 dallo chef stellato Alessandro Borghese. E’ stata una gara decisa davvero sul filo di lana. Nella prima manche Maria Elena Cicchi era riuscita a prevalere per 15 a 14 grazie ad un meraviglioso piatto di ravioli con la ricottae il tartufo nero dei Sibillini. Nella seconda manche, però, ha dovuto cedere alla zuppa di pesce alla siciliana preparata da Helios e giudicata superlativa dai giudici che hanno assegnato due 10. Per la proprietaria, manager e cuoca dell’Agriturismo Villa Cicchi di Rosara, invece due 9.

Elena Cicchi

Torna a casa con un secondo posto che comunque vale molto . Maria Elena Cicchi ha utilizzato le sue apparizioni televisive, seguitissime in tutta Italia e naturalmente più di tutti nel Piceno, per far conoscere la cucina tipica ascolana. Sicuramente c’è riuscita. Si è rifatta alla tradizione più antica delle donne ascolane. Quando i giurati, gli chef stellati Gennaro Esposito e Critiano Tomeni, hanno saputo che presentava il fritto misto all’ascolana hanno un po’ storto il naso per la difficoltà del piatto. Entrambi sono rimasti delusi da quel “formaggetto” ritenuto troppo anonimo e non all’altezza degli altri ingredienti. Per il resto i due giurati si sono dichiarati entusiasti. Significativo il giudizio di Gennaro Esposito. Rivolto a Maria Elena Cicchi ha detto: «Hai ridato lustro e dignità ad un piatto, il fritto misto all’ascolana, che, in tutto il mondo, viene violentato e maltrattato». Lo sanno bene gli ascolani quante schifezze vengono spacciate nel mondo come olive ripiene ascolane che possiedono anche la Dop. La rappresentante della Marche ha avuto anche un altro complimento particolare per come sa tirate la pasta. Le ha detto Cristiano Tomei: «Devi aprire un pastificio…».

Per i cuochi marchigiani una settimana da incorniciare. A Master Chef ha vinto Simone Scipioni di Montecosaro, a Cuochi d’Italia Maria Elena Cicchi è seconda vice campionessa d’Italia.

(servizio aggiornato alle 21,29)

Il maceratese Scipioni è il Masterchef d’Italia Trionfo anche grazie alle olive ascolane

Elena Cicchi torna in tv da Borghese: battere l’Emilia per conquistare la semifinale

Elena Cicchi vola in semifinale Il suo spiedino fa impazzire

Elena Cicchi è in finale Oggi può diventare la cuoca più brava d’Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page