facebook rss

Piano barriere architettoniche
verso il primo stralcio

FABRIANO - Il Peba, piano per l'eliminazione delle barriere architttoniche del Comune di Fabriano sta proseguendo con l'attività di analisi e progettazione degli studenti dell'Istituto per Geometri Morea. Per giugno ultimati la gran parte dei lavori del primo stralcio. Lo annuncia l'assessore ai Lavori Pubblici Cristiano Pascucci
venerdì 16 Marzo 2018 - Ore 12:19
Print Friendly, PDF & Email

Il PEBA di Fabriano, il cui progetto è seguito dal Comune con gli studenti del Geometri Morea

Il Peba, piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche del Comune di Fabriano sta proseguendo con l’attività di analisi e progettazione degli studenti dell’Istituto per Geometri Morea. Era stato lanciato il progetto di collaborazione con il Morea e le analisi delle barriere da abbattere sono iniziate dall’area pilota.”Il primo stralcio va avanti –  dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Cristiano Pascucci -. Tutte le schede di rilevamento che unitamente al sistema informativo territoriale realizzato con software open source dal Ced del Comune di Fabriano sono pronte, per formare l’ossatura di supporto al Peba. I ragazzi della scuola geometri del Morea hanno testato la metodologia di lavoro presso il loro edificio scolastico e le sue pertinenze esterne”. Quali saranno i prossimi passi per procedere all’intervento di modifica del territorio analizzato? “A breve gli studenti inizieranno il rilievo e la restituzione dell’area pilota. Come previsto per giugno – data segnata per la realizzazione del primo stralcio dei lavori –  dovremmo essere a buon punto per quanto riguarda questo primo stralcio”.

Sono stati messi a disposizione recentemente dalla Regione Marche oltre 11 milioni di euro per le annualità dal 2017 al 2020, per l’abbattimento delle barriere negli edifici privati, dedicati ai cittadini marchigiani che hanno richiesto i contributi per adeguare le proprie abitazioni. I contributi verranno distribuiti tra i Comuni dopo la pubblicazione del decreto ministeriale sulla Gazzetta ufficiale. Ancora non se n’è paralto a Fabriano, ma potrebbe essere il prossimo passo per l’adeguamento degli edifici per i portatori di handicap: “Non ho notizia di richieste e segnalazioni su edifici privati”, ci spiega l’assessore Pascucci, dichiarandosi pronto a fornire informazioni anche ai cittadini interessati. (S.B.)

Eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati: alle Marche 11,3 milioni

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X