facebook rss

Delegazione europea
di docenti ricevuta
dalla presidente Andreoni

OSIMO - Il gruppo di professori turchi, greci, belgi, polacchi e spagnoli, ospiti dell’Istituto Comprensivo “Caio Giulio Cesare” per il progetto Erasmus, era guidato dal preside Fabio Radicioni. E' stato ricevuto a palazzo comunale anche dal sindaco Pugnaloni e dall'assessore Pagliarecci
Print Friendly, PDF & Email

La presidente ANdtoemni (in giacca bianca) accanto al sindaco Simone Pugnaloni e all’assessora Pagliarecci

Nel pomeriggio di mercoledì, 23 maggio, la presidente del consiglio comunale di Osimo, Paola Andreoni ha ricevuto a Palazzo Comunale, con il sindaco e l’assessore alla Pubblica Istruzione, la delegazione europea – impegnata ad Osimo presso l’Istituto Comprensivo “Caio Giulio Cesare”, nel progetto Erasmus – guidata dal dirigente dello stesso Istituto, prof. Fabio Radicioni. “La delegazione, composta da colleghi docenti spagnoli, turchi, belgi, greci e polacchi, è stata ricevuta in Sala Vivarini e nel mio intervento – racconta Paola Andreoni – ho sottolineato il valore di questi scambi che rappresentano una preziosa occasione per stimolare la crescita delle competenze professionali, per rinnovare le pratiche educative e la gestione organizzativa delle Scuole. Iniziative queste orientate allo sviluppo e al miglioramento del nostro essere insegnanti, insegnanti consapevoli di avere la responsabilità della crescita culturale e umana dei nostri giovani”.

Lo scambio dei doni

Ai partner, la scuola primaria turca “Istiklal Ilkokulu Turkey di Manisa, la scuola belga Freinetschool de Pit di Diest, la scuola secondaria turca Murat Germen Secondary School di Şehzadele, la scuola greca Primary School of Patras, la Publiczna Szkola Podstawowa scuola polacca di Kluczbork Poland, l’agrupamento de Escolas Ceip Odon de Buen Jorge Luna, scuola spagnola di Zuera, la presidente Andreoni ha ricordato anche l’importanza “e la grande forza di creare una sorta di unione tra scuole appartenenti a diversi Paesi, accomunati dalla voglia di accrescere la loro identità europea attraverso proprio gli scambi culturali. Così ho concluso ed ho salutato ( con l’aiuto, per la traduzione in inglese, da parte di Simona Palombarani, responsabile dello Iat di Osimo) il dirigente dell’Istituto comprensivo ‘Caio Giulio Cesare’, i colleghi osimani e i rappresentanti della delegazione europea ospite per qualche giorno nella nostra città”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X