facebook rss

‘Mi stai a cuore’, tutti in fila
per l’elettrocardiogramma

OSIMO - Molta partecipazione alla giornata di prevenzione dedicata alle patologie cardiovascolari in cui sono stati effettuati esami diagnostici gratuiti, organizzata dall'associazione Comitato Pasteur. Le Liste civiche rilanciano l'idea dell''Ospedale della provvidenza'
Print Friendly, PDF & Email

L’equipe medica e dei volontari Cri impegnata nella giornatra di prevenzione ‘Mi stai a cuore’

Si è tenuta ieri una ulteriore giornata di prevenzione dedicata alle patologie cardiovascolari in cui sono stati effettuati elettrocardiogrammi gratuiti ai cittadini che numerosi si sono presentati per tale appuntamento. L’ associazione Comitato Pasteur, che opera nel territorio per sensibilizzare alla salute, con un programma denominato “Medicina in Itinere “ha organizzato questa giornata grazie alla disponibilità di tanti volontari e al supporto della Cri comitato di Osimo. Il Comitato Pasteur ringrazia per l’importante supporto organizzativo il presidente Cri Adriano Antonella e i volontari (Francesco Cappella, Sandro Scarponi, Manuela Politi, Pio Sbaffo, Sandra Alessandrini), e il circolo culturale +76, che hanno permesso di effettuare l’evento. Un ringraziamento anche per la messa a disposizione dei locali dell’Oratorio della Chiesa di Campocavallo, e alla Tm Tecnomedical per aver fornito gli Elettrocardiografi. Una sinergia di persone che ha garantito la buona riuscita della manifestazione.

“Le malattie cardiovascolari rappresentano sempre la prima causa di morte (infarto-ictus), sebbene grazie all’ impegno profuso su prevenzione, nel tempo la mortalità si sta riducendo. – ricorda Gilberta Giacchetti, medico volontario dell’Associazione-Onlus Comitato Pasteur di Osimo – L’informazione e la possibilità di correggere tutti i fattori di rischio che vanno dall’ ipertensione al diabete , all’ipercolesterolemia, al fumo, all’obesità, alla sedentarietà. Sicuramento stanno riducendo gli eventi fatali per tali malattie. C’è bisogno di salute, di informazione e il volontariato può essere un valido supporto per le Istituzioni preposte a garantire la salute ai cittadini. L’invito che rivolgiamo, come associazione e personalmente anche come medico è quello di promuovere sempre e più frequenti giornate a sostegno dei cittadini più fragili, nell’ambito sanitario, sociale etc senza porre limiti. Una rete fatta di solidarietà sociale è sempre un substrato fertile e di stimolo per le Istituzione che in primis debbono preoccuparsi e occuparsi di dare servizi a tutti i cittadini”.

Soddisfatte della buona riuscita dell’iniziativa anche le Liste civiche di Dino Latini che tornano a ribadire che “l’ospedale della provvidenza va avanti”. “L’iniziativa organizzata ieri a Campocavallo dal Comitato Pasteur (con l’aiuto della C.R.I.) che ha visto 40 assistiti sottoporsi a esami cardiologici e altrettanti dover rinviare la visita, perché non vi era più tempo. Iniziativa semplice e importante nello stesso tempo che segue quella del marzo scorso svoltasi a Osimo Stazione e che ha superato ogni sorta di ostacolo, velate minacce e ostruzionismo e che ha tutto l’appoggio di chi vuole concretamente servizi sanitari sul territorio puntuali ed efficaci. Chi pensa, solo per motivi politici, di fermare chi opera per la tutela della salute degli osimani, oltre a sbagliare indirizzo mostra tutta la propria insensibilità”.

Sanità di Osimo, ping pong di accuse sui social tra Liste civiche e Pd

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X