facebook rss

Premio Vallesina 2018,
vince la solidarietà

SAN MARCELLO - Sette premiati, una finalità benefica e tante emozioni. Sono gli ingredienti della nona edizione della manifestazione, che si è appena conclusa nella splendida cornice dell'ex convento di Montelatiere
Print Friendly, PDF & Email

Federica Cascia.

di Talita Frezzi

Si è conclusa con successo e all’insegna delle emozioni la nona edizione del Premio Vallesina a San Marcello, nel grande parco accanto all’ex convento di Montelatiere, uno dei luoghi più significativi del comune e per tanti anni cuore della Vallesina.
La struttura, che un tempo ospitava la congragazione dei Padri Passionisti (dal 1903 al 1997) è stata interamente restaurata e da settembre accoglierà “Villa Oasi”, l’unico centro socio-sanitario della regione di alta specializzazione per la cura e la riabilitazione delle persone con disturbi dell’alimentazione.
La serata, dalle temperature pungenti per essere estiva, si è aperta con la musica della banda cittadina diretta dalla maestra Anastasia Giardinieri. Poi il conduttore Paolo Notari con la preziosa collaborazione dell’attrice Beatrice Pietrucci, ha dato il via alle premiazioni dei figli illustri della Vallesina: uomini e donne che si sono distinti nella vita e hanno dato lustro alla loro terra attraverso il loro lavoro. Il Premio Vallesina 2018 per le professioni è andato alla senior manager alla multinazionale Samsung Federica Cascia di Moie di Maiolati Spontini; per la ricerca al dottor Lorenzo Giacani di Jesi che a Seattle sta conducendo ricerche scientifiche sulle malattie sessualmente trasmissibili e che si è detto «onorato di ricevere lo stesso premio andato al dottor Carlo Urbani nel 2002, nella prima edizione di Monsano».

I fratelli Roberto e Rolando Cecchini.

Premio Vallesina per l’imprenditoria ai fratelli Roberto e Rolando Cecchini di Mergo fondatori del gruppo Acqua&Sapone, che sono stati premiati dal presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche Antonio Mastrovincenzo. Per la categoria Giovani emergenti vincitore l’ingegnere 26enne Luca Cesaretti di Jesi, che ha ricevuto la statua bronzea dell’Ulisse in viaggio dalla ex dirigente scolastico del liceo scientifico Da Vinci di Jesi (dove Cesaretti ha studiato) Bruna Aguzzi e dalla professoressa Laura Cavasassi. Premio alla carriera all’ingegnere aerospaziale Mario Marchetti di San Marcello. Premi ex aequo sono stati assegnati nella categoria sociale: all’associazione Solidarietà in Vallesina, nata nel 2014 per sostenere le famiglie in difficoltà e fornire loro prodotti alimentari e cibo; la missione in Guatemala delle suore Sacra Famiglia di Spoleto dove opera la jesina suor Eleonora Maiori. Proprio suor Eleonora è stata premiata dagli ex compagni della scuola elementare Garibaldi di Jesi, momento particolarmente emozionante e amarcord.

Prof. Mario Marchetti.

La regia di Giuliano De Minicis ha intrecciato le storie dei premiati con le esibizioni artistiche cnhe hanno reso ancora più divertente e piacevole la serata di gala: dall’ironia del fantasista fermano Pier Massimo Macchini alle magie di padre Gianfranco Priori, in arte frate Mago, che ha anche ricordato il dramma del terremoto e il valore della solidarietà.
Spazio alla musica con l’omaggio a Mina nei 40 anni della sua sparizione dalle scene. Le sue canzoni più celebrui sono state interpretate dalla cantante Susanna Amicucci, accompagnata da Mimmo Scaricamazza, Roberto Fabietti, Davide Caprari e Marco Lorenzetti.
Omaggio anche al paese che ha ospitato il Premio, San Marcello paese del “Ben-Essere” attraverso un video realizzato dal giornalista Gianni Rossetti e dal telecineoperatore Enio Tiburzi. Il giornalista Vicenzo Varagona ha presentato il libro “Frate Mago. Annunciare il Vangelo con gioia” con le testimonianze di quanti hanno collaborato con il religioso artista, la cui opera è stata benedetta da Papa Francesco. Il ricavato della nona edizione del Premio Vallesina è andato all’Associazione Solidarietà in Vallesina onlus presieduta da Massimo Costarelli, a suor Eleonora Maiori per la sua missione in Guatemala e a Frate Mago per sostenere la ricostruzione del santuario della Madonna Dell’Ambro.

Suor Eleonora Maiori è stata premiata dagli ex compagni di scuola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X