facebook rss

Al via Senigallia Sotterranea,
la cultura passa dall’area
archeologica e dal museo La Fenice

EVENTI - Torna il 5 luglio la rassegna la rassegna promossa dal Comune e dal MiBACT, in collaborazione con l’Archeoclub, che per due mesi proporrà un ampio e variegato cartellone di spettacoli per far conoscere il patrimonio culturale cittadino
Print Friendly, PDF & Email

La Senigallia sotterranea

 

Dopo il successo delle precedenti edizioni, anche nel 2018 l’area archeologica e il museo La Fenice torneranno a fare da cornice a “Senigallia Sotterranea”, la rassegna promossa dal Comune di Senigallia e dal MiBACT, in collaborazione con l’Archeoclub di Senigallia, che a luglio e agosto proporrà un ampio e variegato cartellone di spettacoli, offrendo a tutti l’occasione di conoscere uno dei più pregiati pezzi del patrimonio culturale cittadino.  Si inizia giovedì 5 luglio con il primo dei tre appuntamenti del ciclo Oscure storie di donne nell’anno 1000 che vedranno protagonista Dario Pescosolido: “Rosmunda: storia di una Regina vittima e carnefice dei suoi amori” (ingresso libero). “Senigallia Sotterranea – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – è un progetto in continua evoluzione, che ci consente di valorizzare questo luogo e renderlo fruibile alla città e ai turisti attraverso un’offerta culturale di grande qualità. Possiamo dire che tutto ciò è frutto anche della convenzione dedicata all’Archeologia urbana siglata nel 2010 tra il Comune di Senigallia, la Soprintendenza e il dipartimento Storia, Culture, Civiltà dell’Università di Bologna, che ha permesso in questi anni molti interventi finalizzati alla conoscenza dell’archeologia senigalliese, portando ad alcuni importanti risultati scientifici”. “La novità di quest’anno – aggiunge l’assessore alla Cultura Simonetta Bucari – è l’individuazione di tre percorsi distinti: il teatro ispirato alla nostra classicità, le quattro conferenze, composte dalla trilogia di Dario Pescosolido dedicata alle donne dell’anno Mille e dall’appuntamento finale curato dall’Archeoclub di Senigallia, e ovviamente la didattica, per avvicinare anche i più piccoli e le loro famiglie alla scoperta della nostra area archeologica”.

Teatro. Il primo appuntamento con il teatro è per venerdì 6 e sabato 7 luglio con Luca Violini, che metterà in scena il suo “Don Chisciotte” (biglietto posto unico 10 euro). Si prosegue venerdì 13 luglio con una passeggiata narrata dall’area archeologica a Palazzetto Baviera insieme a Giuseppe Lepore e Mauro Pierfederici e il loro “Ercole dal mondo Greco al Rinasciemnto” (biglietto posto unico 5 euro). Venerdì 20 luglio andrà in scena “Medea” (biglietto posto unico 10 euro). Gli spettacoli di luglio si concluderanno venerdì 27 con “Il Grido e l’Amore – Voci di donne dal mondo antico” che vedrà in scena Giovanni Ricciardi e Beatrice Gregorini (posto unico 10 euro). A inaugurare il mese di agosto sarà la lettura teatrale, in programma venerdì 3, “Pericle Tiranno” di Alessio Messersì e della compagnia “I Sensibili di Castracane” (biglietto posto unico 10 euro), mentre venerdì 10 agosto toccherà invece a “Il soffio degli dei” con Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini, Massimo Reale e Silvia Siravo (posto unico 10 euro). Infine, giovedì 16 agosto la compagnia Nuovo Melograno presenterà “Lisistrata di Aristofane” (posto unico 10 euro). Conferenze-spettacolo. Dopo l’apertura del 5 luglio, giovedì 12 si terrà il secondo appuntamento con Oscure storie di donne nell’anno 1000: “Teodora: dalle umili origini al fasto imperiale di Costantinopoli” (ingresso libero), mentre il terzo spettacolo della serie avrà luogo giovedì 19 con “Marozia ovvero donne e papi al potere” (ingresso libero). Un’ulteriore conferenza a cura dell’Archeoclub di Senigallia concluderà la rassegna venerdì 31 agosto: “Traiano costruire l’Impero, creare l’Europa” di Lucrezia Ungaro (ingresso libero). Didattica. L’8 e il 14 luglio, nonché il 1° e il 15 agosto, alle ore 20 sono previsti laboratori didattici per bambini da 9 ai 13 anni, che attraverso i tesori dell’area archeologica potranno compiere un viaggio nel tempo per scoprire la vita quotidiana degli antichi romani (costo un euro). Dall’11 al 25 luglio e dall8 al 22 agosto, invece, alle ore 21, i laboratori riguarderanno i bambini da 6 a 11 anni, che andranno alla scoperta delle tecniche di messe in opera dei mosaici del mondo romani (costo un euro).

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21,15. Ogni martedì, dalle ore 17, e ogni mercoledì, dalle ore 21, si terranno delle visite guidate gratuite a cura dell’Archeoclub di Senigallia.
Info e prenotazioni per gli spettacoli a pagamento e le visite didattiche: 0716629453 e circuitomuseale@comune.senigallia.an.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X