facebook rss

L’avanguardia di Nanni Balestrini
in scena al Poesia Festival

ANCONA - Attesissimo il reading del primo poeta al mondo ad aver realizzato una poesia automatica, programmando un computer. L'attivista e poetessa iraniana Azam Bahrami reciterà per i diritti delle donne del suo Paese
Print Friendly, PDF & Email

Nanni Balestrini

 

La poetessa ed attivista iraniana, Azam Bahrami

 

Sarà l’attivista e poetessa iraniana Azam Bahrami, impegnata nella difesa dei diritti delle donne in Iran, ad aprire la quinta giornata, venerdì 6 luglio, del Poesia Festival, La Punta della Lingua alle 18.45 all’Hotel Emilia di Portonovo, in collaborazione con Amnesty International. L’artista leggerà i suoi versi e parlerà della sua esperienza di esule, rifugiata in Italia.
Continuano, poi, le esplorazioni del collettivo Argo, che inaugura la nuova collana “Poesia del nostro tempo” con l’editore Istos. Rossella Renzi e Valerio Cuccaroni presentano per l’occasione “Confini” (Istos, 2018), un’opera che permette di conoscere la realtà terribile e bellissima di vari paesi del mondo grazie allo sguardo acuto e partecipe dei poeti.
Il festival prosegue alle 21.30, sempre di venerdì 6 luglio, dopo la cena a buffet (ore 20, € 15 senza vino, € 20 con vino, posti limitati, prenotazioni 071.801145) con l’atteso reading di Nanni Balestrini, il primo poeta al mondo ad aver realizzato una poesia automatica, programmando un computer. Artista visivo, saggista, autore di romanzi e poemi culto come “Le avventure della signorina Richmond”, Nanni Balestrini incarna lo spirito dell’avanguardia, con le sue opere sperimentali e politicamente impegnate, riguardanti le lotte degli anni sessanta e gli anni di piombo. Niva Lorenzini, contemporaneista dell’Università di Bologna, ne presenta l’opera poetica omnia, pubblicata da Derive Approdi.
Balestrini sarà protagonista anche sabato 7 luglio del simposio allo storico ristorante La Moretta di Ancona (€ 30, posti limitati, prenotazioni 071.202317). Offrendo cibo per il corpo e per la mente, nella tradizione che da Socrate arriva a Dante e oltre, il convivio laboratoriale dà la possibilità di conversare con l’autore e partecipare a un vero e proprio laboratorio del gusto.

Il programma potrebbe subire modifiche. Tutti gli eventi sono a ingresso libero tranne:
– proiezione cinematografica La danza della realtà (ingresso € 4)
– concerto Murubutu (€ 10, prenotazioni: AMAT, tel. 071.2072439 da lunedì a venerdì, 16-20 oppure sul luogo dell’evento un’ora prima dello spettacolo)

– cene a buffet:
Hotel La Fonte (€ 20, posti limitati, prenotazioni 071.801470)
Hotel Da Giacchetti (€ 20, posti limitati, prenotazioni baiadellapoesia@gmail.com, entro 29/6)
Hotel Emilia (€ 15 senza vino, € 20 con vino, posti limitati, prenotazioni 071.801145).
– simposi
Hotel Emilia (€ 30, posti limitati, prenotazioni 320.1830461)
Trattoria La Moretta (€ 30, posti limitati, prenotazioni 071.202317)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X