facebook rss

A Senigallia torna
il teatro popolare di “Bacajà!”

EVENTI - Domenica prende il via il festival internazionale che porta sul palcoscenico pezzi di cultura popolare. Si inizia con "Il terzo incomodo"
Print Friendly, PDF & Email

Un’immagine de “La Lettera”

 

Con “Il Terzo incomodo”, domenica 8 luglio prende il via la quinta edizione del Festival Internazionale di Teatro Popolare “Bacajà!”. L’appuntamento è per le ore 21,30 ai Giardini della scuola Pascoli di Senigallia. Tre brevi testi e tre coppie: Boccaccio e Fiammetta, Laura e suo marito Ugo di Sade, Dante e sua moglie Gemma Donati. Boccaccio terzo incomodo tra Dante e Petrarca, Petrarca tra Laura e suo marito, Beatrice tra Dante e sua moglie. Tre storie intrecciate, intersecate tra loro per dare vita a un gioco teatrale, arduo ma molto divertente, in cui i due attori entrano ed escono continuamente da una coppia all’altra guidati da un disegno preciso in cui l’eleganza formale dei testi di Lunari non viene compromessa e il gioco di ironia e irriverenza viene esaltato da un ritmo serrato e vivace. Dante e Petrarca senza rispetto alcuno vengono fatti a pezzi e Boccaccio avrà finalmente il suo gioioso riscatto. Lunedì 9, invece, alla stessa ora ma al Foro Annonario, “La lettera”. Paolo Nani, solo sul palco con un tavolo e una valigia di oggetti, riesce a dar vita a quindici piccole storie, tutte contenenti la medesima trama ma interpretate ogni volta da una persona diversa. Perché non si smette mai di ridere per tutta la durata dello spettacolo? La risposta sta nell’incredibile precisione, dedizione, studio e serietà di un artista che è considerato a livello internazionale uno dei maestri indiscussi del teatro fisico. In caso di pioggia i vari appuntamenti si svolgeranno al teatro La Fenice.

È possibile acquistare i biglietti o l’abbonamento su www.ciaoticket.it o alla biglietteria della scuola Pascoli, che sarà aperta dalle ore 19 durante tutte le serate del Festival. Il costo dell’abbonamento è di 45 euro e consente l’ingresso ai sette spettacoli della rassegna. Il costo del biglietto per ogni singolo spettacolo, invece, è di 8 euro (7 euro per il ridotto).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X