facebook rss

‘Offagna Paese Medievale’,
sono attesi
Andrea Bocelli e Tullio Solenghi

RIEVOCAZIONI STORICHE - Per contenere le spese, per la 31esima edizione delle Feste Medievali non saranno ingaggiate compagnie esterne, ma sono previsti scambi culturali con le rievocazioni storiche della Cavalcata dell’Assunta di Fermo e del Palio di San Floriano di Jesi
Print Friendly, PDF & Email

La conferenza stampa di presentazione di ‘Offagna Paese medievale’. Da sinistra: Alberto Binci, Luciano Castiglione, Enrico Santini, il sindaco Ezio Capitani, Massimiliano Santini, Fabrizio Bartoli e Daniela Rimei

Feste Medievali, l’edizione numero 31 riparte quasi dall’anno zero. L’impianto artistico resterà pressochè lo stesso con la riconferma del gran ballo di mezzanotte previsto per il 27 luglio, dei mercatini, delle taverne e dei figuranti, ma è stato cancellato il banchetto medievale del giovedì sera organizzato per il rione vincitore della contesa.  Inoltre per far fronte e contenere le spese, quest’anno saranno nella settimana di festeggiamenti, dal 21 al 28 luglio, non saranno ingaggiate compagnie esterne, ma sono previsti scambi culturali con le rievocazioni storiche della Cavalcata dell’Assunta di Fermo e del Palio di San Floriano di Jesi. Sono attesi anche i vip. L’Accademia della Crescia quest’anno consegnerà il titolo di cavaliere al tenore di fama mondiale Andrea Bocelli mentre grazie alla collaborazione con l’Amat, Tullio Solenghi sarà protagonista di una delle serate e leggerà il Decameron. L’entrata alla Feste Medievali sarà gratuita per i primi 7 giorni mentre sabato 28 si pagherà un biglietto di 5 euro. Prezzi scontati anche per gli ingresso ai 3 musei di Offagna che nella settimana di festa saranno di 2 euro.

Offagna Paese medievale ad ingresso libero

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X