facebook rss

Ingegnere fabrianese
cade in una fossa:
salvato dai vigili del fuoco

FABRIANO - Stamattina il tecnico stava svolgendo un sopralluogo nel seminterrato di un palazzo di via Di Vittorio quando ha camminato su un vano profondo 1,5 metri che avrebbe dovuto essere coperto da una grata ma che invece era chiuso da una tavola di legno. E' stato trasferito al pronto soccorso dell'ospedale Profili per sospette fratture a una gamba
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

Entra in un locale nel seminterrato di un condominio per svolgere un sopralluogo propedeutico a una ristrutturazione e cade in un vano che avrebbe dovuto essere chiuso da una grata ma che invece era solo coperto da una tavola di legno. Una brutta disavventura stamattina alle 10.20 per l’ingegnere fabrianese M.L., di 64 anni che dopo la caduta libera in un ‘buco’ profondo 1,5 metri è rimasto bloccato dentro in attesa che i vigili del fuoco lo aiutassero ad uscire per consegnarlo alle cure del 118. L’episodio è avvenuto in un immobile di via Di Vittorio a Fabriano, che accoglie una serie di attività commerciali. Per estrarre il ferito che lamentava dolore alla gamba sinistra, i pompieri di comando di Fabriano si sono calati con una scala  in quella fossa e dopo aver imbragato il tecnico, lo hanno issato fino al livello del pavimento. Immobilizzato sulla barella, il 64enne è stato trasferito in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Fabriano. Non sarebbe in pericolo di vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X