facebook rss

Cattivi odori all’asilo: il caso
finisce in Consiglio comunale

OSIMO - Le liste civiche hanno presentato un ordine del giorno per impegnare l'amministrazione comunale anche a trasferire temporaneamente i bambini in altra struttura e a defalcare una parte della retta in capo delle famiglie degli iscritti al nido “l’Arca dei Bimbi” di San Biagio
domenica 11 Novembre 2018 - Ore 13:03
Print Friendly, PDF & Email

L’asilo nido di Osimo, il giorno del sopralluogo dei Forestali

Finisce nella Sala Gialla il caso dei cattivi odori all’asilo nido ‘Arca dei Bimbi’ di San Biagio. Il Gruppo consiliare delle Liste Civiche ieri, 10 novembre, ha protocollato in Comune, un ordine del giorno in merito alla questione degli odori molesti segnalati dai residenti e genitori dei bambini del nido ‘L’arca dei bimbi’ sito a San Biagio di Osimo nei pressi di Via Tenco, portando così il problema all’attenzione del consiglio comunale. “E’ necessario che tutte le aziende che lavorano nella zona presentino e le certificazioni e le autorizzazioni previste dalla normativa, e che il Comune avvii da subito la richiesta di un parere all’Asur , quale ente competente in materia di tutela della salute e rischi connessi, non ancora coinvolta, oltre ad attivare quanto prima i protocolli previsti rendendone noto il metodo di intervento. – evidenzia un comunicato stampa dei movimenti civici – Residenti e genitori dei piccoli che frequentano il nido “L’arca dei Bimbi” continuano a segnalare il perseverare degli odori molesti, con il peggioramento che gli stessi si stanno accentuando all’interno della struttura scolastica comunale. Gli odori non sono continui ma si presentano con dei picchi in determinati momenti della giornata. Questa situazione ha destato non poca preoccupazione da parte dei genitori, che in maniera precauzionale, molti di essi hanno deciso di non mandare i propri figli all’asilo, fino a che gli Enti competenti tra cui l’Asur non si esprima in maniera ufficiale sui dati rilevati dall’Arpam sia a meta di ottobre sia dopo il breve monitoraggio del ponte di novembre, che gli stessi genitori chiedono di ripetere, per un periodo più lungo”. Le liste civiche hanno ritenuto necessario portare la questione in consiglio comunale con un ordine del giorno “affinché il sindaco e la giunta si impegni a trasferire temporaneamente i bambini in altra struttura predisponendo tutti i necessari servizi di supporto; ad effettuare o far effettuare la pulizia dell’intero sistema fognario dell’asilo nido oltre al sistema delle reti di servizio del sottosuolo (sotto servizi); a defalcare una parte della retta in capo delle famiglie dei bambini iscritti al nido “l’Arca dei Bimbi” per il periodo che va dal 30/10 fino alla data in cui si potrà ristabilire la normale funzionalità dello stesso; a coinvolgere urgentemente l’Asur, affinché esprima un parere in merito ai valori espressi dall’Arpam , a tutela della salute per i rischi connessi”.

Cattivi odori all’asilo: la ditta è in regola e riaccende i forni di verniciatura

Cattivi odori all’asilo, sopralluogo Arpam: i genitori riportano a casa i bimbi

Cattivi odori vicino all’asilo nido: diffidata azienda

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X