facebook rss

Bollette non pagate per luce e gas,
pioggia di avvisi ai morosi
con minaccia di distacco contatori

OSIMO - Il candidato a sindaco Achille Ginnetti denuncia l'arrivo di centinaia di lettere per le famiglie osimane con insoluti "senza alcun sollecito precedente, senza nessun preavviso e anche per morosità di poche centinaia di euro" e chiede sostegno pubblico. Il sindaco Pugnaloni ribatte che "il fondo di solidarietà esiste" e che Astea Energia "deve seguire le indicazioni dell'Autority"
venerdì 16 Novembre 2018 - Ore 12:28
Print Friendly, PDF & Email

Contatori energia elettrica

Rischiano di restare al freddo, senza luce e gas, a centinaia per via delle bollette insolute. Per legge Astea Energia è stata costretta ad avvisare con lettera e minacciare il distacco dei contatori di gas ed energia elettrica a tutti i morosi residenti nei Comuni dove la società gestisce il servizio, quindi anche alle utenze di  Osimo non in regola con i pagamenti. Un provvedimento che, alle porte dell’inverno, non condivide affatto Achille Ginnetti, candidato a sindaco di ‘Progetto Osimo’ per le Amministrative 2019, soprattutto per le modalità procedurali seguite. Pure ritenendo corretto che le bollette non saldate di acqua luce e gas vadano pagate, Ginnetti rileva però che non tutti i morosi a rischio sigilli sui contatori, vanno considerati ‘furbetti’ dell’evasione fiscale. Il medico sollecita pertanto il sostegno pubblico.

Achille Ginnetti

GINNETTI: “FAMIGLIE MONOREDDITO IN DIFFICOLTA’ CHE VANNO AIUTATE” – “…O paghi in 10 giorni o ti stacco luce e gas… E’ quanto hanno letto diverse centinaia, forse più di mille, di nostri concittadini nella raccomandata di Astea Energia di qualche giorno fa, che stanno affollando lo sportello dell’Astea per evitare il distacco delle utenze. – scrive stamattina sui social media Ginnetti postando la foto di una delle missive – Senza alcun sollecito precedente, senza nessun preavviso e anche per morosità di poche centinaia di euro. Con la possibilità di pagare a rate solo da 300 euro in su. E’ tutto legittimo: le utenze vanno pagate, inoltre da tempo l’Authority ha disposto questa misura dei 10 giorni per tuelare i venditori e i distributori di energia. Ma prima della vendita del 70% di Astea Energia alla società Sgr questo non era mai accaduto! Prima, cioè quando Astea Energia era di Astea spa e aveva il controllo dei Comuni che ne fanno parte, quello di Osimo in primis. Non credo che tra i morosi che hanno ricevuto l’ultimatum ci siano tutti “furbetti” che ci marciano, tutt’altro. Sono nuclei familiari a monoreddito basso, persone non occupate o sottooccupate, persone in difficoltà e così via, che probabilmente non hanno i requisiti per accedere al fondo Astea del nostro Comune. Aspetti che l’Ente Pubblico ha il compito di tenere ben presenti, mentre mi sembra di aver visto la pubblicità di Astea Energia su Sky”.

Il sindaco Simone Pugnaloni

PUGNALONI: “IL FONDO DI SOLIDARIETA’ ESISTE” – Il sindaco Simone Pugnaloni ha subito replicato on line spiegando che “il fondo di solidarietà esiste ed è di 50 mila euro all’anno. Pensate che nel 2017 sono anche avanzati 18 mila euro. Il mercato di luce e gas è libero, ognuno se non ama Astea Energia può rivolgersi ad altri – ha chiarito – Caro Achille, hai amministrato la città per più di un ventennio, dapprima con la sinistra e poi con le liste civiche, il Comune anche quando era attraverso Astea spa l’intero proprietario di Astea Energia doveva seguire le stesse regole di oggi ovvero le indicazioni dell’Autority. Il Comune aiutava con i servizi sociali. Il tuo intervento è solo strumentalizzazione politica. Tutti i sindaci hanno sempre fatto il loro dovere per sostenere le classi indigenti. Addirittura questa amministrazione ha proposto 22 borse lavoro a 500 euro al mese proprio a sostegno di chi ha perso il lavoro ed ha difficoltà a pagare i propri debiti di ogni ordine e grado”. Per Natale, il Comune di Osimo ha già annunciato l’organizzazione di una nuova cena di solidarietà nei locali della parrocchia della Misericordia. La conviviale con l’Amministrazione comunale in favore delle famiglie indigenti, sarà allestita venerdì 21 dicembre, alle ore 20.

Lì’avviso recapitato ai morosi da Astea Energia

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X