facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Picchiano e chiedono
il pizzo a un commerciante,
in arresto padre e figlio rom

FALCONARA - Pluralità di accuse per la coppia ammanettata dai carabinieri della Tenenza dopo quattro mesi di indagine. La procura contesta lesioni personali, rapina e tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. Uno è stato condotto a Montacuto, l'altro ai domiciliari
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Avevano malmenato e minacciato il titolare di un alimentari, chiedendogli anche il pizzo: arrestati dai carabinieri padre e figlio. Le manette sono scattate a seguito dall’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Antonella Marrone, a seguito delle indagini condotte negli ultimi quattro mesi dai militari della Tenenza. La vicenda nasce lo scorso 15 luglio, quando due commercianti bengalesi erano stati rapinati all’interno del negozio di uno di loro.  Il proprietario dell’alimentare infatti, insieme ad un commerciante del market accanto accorso in suo aiuto, aveva tentato di opporsi al furto di ben 20 bottiglie di birra ad opera di due malviventi (46 anni il padre e 23 anni il figlio, entrambi gravati da precedenti), i quali, non paghi di quanto avevano realizzato, avevano colpito al volto lo straniero, avanzando per giunta una richiesta estorsiva di euro 200 euro nei confronti di entrambi i soggetti, pena l’impossibilità di esercitare la propria attività. Entrambe le vittime si erano recate in caserma per la denuncia. È iniziata dunque un’attività di indagine che ha portato i carabinieri verso i due rom. Entrambi sono accusati  di rapina aggravata, lesioni personali pluriaggravate e tentata estorsione aggravata dalla pluralità degli autori e dal metodo mafioso. Il padre è stato condotto a Montacuto, il figlio relegato ai domiciliari.  Sono rispettivamente il fratello ed il nipote del rom arrestato lo scorso 8 agosto, accusato di estorsione nei confronti di un egiziano che vende frutta e verdura.

Botte e minacce: “Dammi la spesa gratis o do fuoco al negozio”: 48enne finisce a Montacuto

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X