facebook rss

Tragedia a Sassoferrato
trovato morto nel bosco

RICERCHE - L'uomo originario di Arezzo era uscito stamattina di casa, a Pergola, per una battuta di caccia. Il nipote ha lanciato l'allarme non vedendolo rientrare all'ora di pranzo. Alle 15 il suo corpo senza vita è stato trovato in località Montedoglio di Sassoferrato
lunedì 31 Dicembre 2018 - Ore 20:42
Print Friendly, PDF & Email

Era uscito stamattina per una battuta di caccia dall’abitazione di Pergola dove abitava ma non è rientrato per l’ora di pranzo ed il nipote, allarmato da quell’assenza, ha chiesto aiuto ai carabinieri. Lo zio era infatti uscito di casa senza telefonino che permettesse di contattarlo o rintracciarlo. Alle 15 di oggi pomeriggio il giallo della giornata di San Silvestro si è tinto di nero: G.G., 76 anni, originario di Arezzo, è stato trovato morto in un boschetto in località Montedoglio di Sassoferrato con il volto sfigurato da una rosa di pallini partiti dal suo fucile, regolarmente denunciato. Sono stati i carabinieri forestali di Genga-Sassoferrato a rinvenire la salma, riversa a terra a soli 50 metri dall’auto. Il motore della vettura era spento quando sono arrivati i militari ma le portiere del mezzo erano aperte e questo dettaglio ha sollevati più di un sospetto. La ricerche sono terminate poco dopo, quando è stato rinvenuto il cadavere. Su disposizione del Pm Rosario Lioniello, la salma dopo gli accertamenti, è stata riconsegnata ai familiari. Diversi indizi accrediterebbero la pista del gesto volontario, più che dell’incidente di caccia.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X