facebook rss

Si finge talent scout
per avere rapporti con 2 minorenni:
fotografo patteggia ed è libero

ANCONA - Un anno e dieci mesi, pena sospesa, per il maceratese 35enne finito al centro dell'inchiesta dei carabinieri di Fabriano su un presunto giro di pedopornografia che vede altri sei indagati. L'udienza si è svolta oggi davanti al gup del tribunale di Ancona
giovedì 9 Maggio 2019 - Ore 20:36
Print Friendly, PDF & Email

  di Federica Serfilippi

Sesso e foto hot con due minorenni: 35enne maceratese patteggia un anno e dieci mesi, pena sospesa, al gup del tribunale di Ancona. Due le accuse mosse dal procuratore aggiunto Valentina d’Agostino: violenza sessuale aggravata e produzione di materiale pedopornografico. L’uomo, che era stato arrestato lo scorso gennaio dai carabinieri di Fabriano. Secondo l’accusa, nell’estate del 2017, l’uomo (che di professione fa il fotografo) si sarebbe finto talent scout per venire in contatto con due minorenni, 17enni all’epoca dei fatti. La procura gli contestava di averle fatte ubriacare e poi aver compiuto con loro, in due momenti diversi, atti sessuali. In un solo caso, secondo l’accusa, il 35enne avrebbe filmato il rapporto intimo con una macchina fotografica. Per una delle due minori, oggi in udienza, erano presenti due avvocati: Matteo Catalani e Roberta Montenovo. Non si sono potuti costituire parte civile a causa del patteggiamento che non prevede la partecipazione attiva in fase di giudizio delle persone offese. Il processo si è svolto con il giudizio immediato. Il fotografo 35enne era difeso dal legale Manuel Formica. Dopo aver patteggiato, è tornato libero (revocati gli arresti domiciliari). Nell’indagine era finito anche un 72enne di Genga, ora ai domiciliari. Anche per lui la procura ha chiesto il giudizio immediato. Il processo per l’uomo, difeso dall’avvocato Enrico Carmenati, inizierà il prossimo 4 luglio. Stando alle contestazioni, anche lui avrebbe compiuto atti sessuali con due ragazzine minorenni, fingendosi un talent scout disposto a farle entrare nel mondo dello spettacolo. Nell’inchiesta dove sono finiti il maceratese e il 72enne risultano esserci altri cinque indagati. Monitorati dagli inquirenti per un presunto giro di pedopornografia imbastito nell’area di Fabriano.   https://www.cronacheancona.it/2019/01/16/minori-adescate-sul-web-i-finti-talent-scout-muti-davanti-al-giudice/144511/ https://www.cronacheancona.it/2019/01/15/sesso-e-foto-hot-con-minori-i-finti-talent-scout-davanti-al-giudice/144335/

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X