facebook rss

Raffineria Api, protesta in Regione:
«Comitati esclusi, vergogna!»

ANCONA – Alcuni membri di Ondaverde Onlus e Mal'aria hanno esposto i cartelli durante la seduta del consiglio regionale per manifestare il loro dissenso contro la delibera di giunta che non prevede la loro partecipazione stabile al tavolo interistituzionale costituito, il cui primo incontro è previsto per il 3 giugno
martedì 28 Maggio 2019 - Ore 21:19
Print Friendly, PDF & Email

 

 

La protesta dei comitati di Falconara arriva nell’Aula del Consiglio regionale, Pochi minuti dopo l’inizio dei lavori, oggi, un gruppo di cittadini ha esposto dagli spalti una serie di cartelli che sono andati a comporre l’incisiva e diretta frase «comitati esclusi, vergogna!». L’esclusione fa riferimento al tavolo interistituzionale per il monitoraggio della raffineria Api costituto con delibera di giunta regionale 541 del 13 maggio, che non prevede la presenza stabile dei comitati di cittadini, a differenza di quello in Prefettura, tutt’ora aperto ma che procede a singhiozzo.
«Chiediamo che la delibera venga modifica – fanno sapere Mal’aria e Ondaverde Onlus – e che si possa quindi anche ricevere convocazione per la prima riunione del tavolo interistituzionale al momento prevista per lunedì 3 giugno. I cittadini non si arrendono, chiedono di poter partecipare, non sussistono ragioni per una loro esclusione. Si invitano tutti i gruppi politici rappresentati in Consiglio regionale ad interagire affinché le presenti richieste vengano accolte».

Raffineria Api, comitati infuriati: «la Regione ci ha escluso dal tavolo di confronto»

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X