facebook rss

Palio di San Giovanni al via
con i colori delle infiorate artistiche

FABRIANO - La 25esima edizione inizierà domani pomeriggio, in contemporanea con l’Annual Conference Unesco. La sera in Piazza del Comune, la cerimonia della nomina e giuramento del Podestà e Innalzamento dei gonfaloni
domenica 9 Giugno 2019 - Ore 10:49
Print Friendly, PDF & Email

 

Tutto pronto per la 25esima edizione del Palio di San Giovanni Battista di Fabriano. Dopo la lettura del Bando in tutte le frazioni che terminerà oggi pomeriggio, domenica 9 maggio, il sipario sulle nozze d’argento della principale manifestazione cittadina che unisce i fabrianesi e richiama visitatori da tutta Italia, si alzerà domani, lunedì 10 giugno, alle 17, in contemporanea con l’Annual Conference Unesco, con il via alla realizzazione delle infiorate artistiche.

i giochi popolari per ragazzi durante il Palio di San Giovanni

“Avremo una città dal cuore medievale e una testa proiettata al futuro e alle nuove possibilità di sviluppo” il punto del presidente dell’Ente Palio, Sergio Solari. Il tema dell’edizione, in concomitanza con l’Annual Conference Unesco in città con più di 400 delegati di tutto il mondo è: “A.D. 1406: Fabriano città Creativa”. Queste le location delle infiorate che si potranno ammirare anche nel corso della realizzazione che dovrà terminare entro le ore 17 di giovedì 13 giugno: Porta Cervara a San Filippo; Porta del Piano a San Benedetto; Porta Pisana a San Biagio e Porta del Borgo presso la Scala Santa. Sempre domani apriranno le Hosterie: Porta Cervara in via della Ceramica; Porta del Piano nel chiostro di San Benedetto; Porta della Pisana nel chiostro di San Biagio e Porta del Borgo nel chiostro di San Nicolò. Sempre domani, lunedì 10, alle ore 21.30, in Piazza del Comune, la Cerimonia della Nomina e Giuramento del Podestà e Innalzamento dei Gonfaloni. A seguire spettacolo “Alchimie di fuoco”.
Sindaco e vescovo

Una foto dell’edizione 2017

Soddisfatto il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli. “Quando lungo le strade cittadine sfila il Corteo Storico del Palio – dichiara – vediamo passare anche figuranti che portano gli stendardi delle arti e dei mestieri. Forse ci facciamo poco caso perché non indossano abiti vistosi, ma in realtà rappresentano più degli altri la vitalità e la ricchezza della Fabriano Medievale. Sono arti e mestieri che testimoniano una città ricca di saperi e di capacità creativa. Una creatività artigianale che sfocia nell’arte. La venticinquesima edizione del Palio di San Giovanni accompagnerà le giornate dell’Annual Conference delle città Creative Unesco. Una coincidenza significativa. Fabriano ha saputo portare innovazione nella produzione della carta, e non solo, e oggi è chiamata a rinnovare questa capacità sfruttando le nuove tecnologie senza perdere però memoria delle tradizioni. Stiamo riacquistando consapevolezza – conclude – tornando a riconoscere l’elevato valore del sapere essere artigiani e il Palio ci aiuta in questo percorso di riscoperta degli antichi mestieri”.

Il vescovo Amministratore apostolico, monsignor Stefano Russo, evidenzia come “la festa del patrono San Giovanni Battista diventa una importante occasione di incontro e di coscienza collettiva per la nostra comunità. Il tema scelto per questa edizione del Palio mette in evidenza tutta una bella tradizione che ci caratterizza. Sono tante le espressioni concrete della creatività che abbiamo ereditato dal passato e che hanno lasciato segni evidenti nel nostro bel territorio. Fabriano è “Città creativa” a motivo delle persone che hanno generato queste opere. Fra queste un posto significativo l’hanno i santi di cui Fabriano è straordinariamente ricca”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X