facebook rss

Inseguimento da film sulla Ss76:
abbandonano l’auto rubata
e fuggono a piedi per campi

FABRIANO - All'interno del mezzo sparito da Cesena e abbandonato stanotte dai due sconosciuti intercettati dalla pattuglia all'altezza di Albacina, i carabinieri hanno rinvenuto diversi attrezzi utili per commettere furti
giovedì 11 Luglio 2019 - Ore 13:25
Print Friendly, PDF & Email

 

Stanotte, alle ore 4 circa, una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Fabriano, nel percorrere la strada statale 76 in direzione Ancona, giunta allaltezza di Albacina, dopo aver oltrepassato l’area di servizio Fabriano Est, notava sopraggiungere sul senso di marcia opposto, l’autovettura Volvo XC60, e riuscendo ad intravedere allinterno della stessa due soggetti che procedevano con un’andatura apparentemente veloce.  Gli stessi, con molta probabilità, notavano di contro la presenza, sul senso di marcia opposto, della pattuglia del Norm, e tale particolare li allarmava al punto da aumentare maggiormente la velocità.

Un particolare questo, che in quegli attimi veniva notato dai militari operanti che decidevano così di fare inversione di marcia, trovandosi, di lì a poco, nei pressi dello svincolo.  Una volta ripresa la superstrada con direzione Perugia, i militari raggiungevano visivamente, a distanza, la Volvo che nel frattempo si dileguava a gran velocità, pertanto continuavano nellinseguimento fino a quando, dopo poche centinaia di metri, i due occupanti intenti nella fuga arrestavano d’improvviso la marcia abbandonando il veicolo, non prima di averlo fermato di traverso lungo il sedime stradale. Quindi scappavano a piedi al di fuori della statale.  Nonostante le immediate ricerche effettuate dai due militari intervenuti, nelle aree immediatamente adiacenti la statale, anche con il supporto del personale sopraggiunto sul posto, dei due soggetti si perdevano le tracce.

Nel frattempo venivano fatti gli accertamenti sul veicolo rinvenuto, potendo prima di tutto appurare che si trattava di un’autovettura asportata lo scorso 5 marzo a Cesena. Inoltre, all’intero del mezzo, venivano rinvenuti diversi attrezzi idonei a commettere reati specifici, e più precisamente: Una mazza ed una tronchese; un piccone; un motopicco con tre scalpelli; un avvitatore a batteria; quattro zainetti; una bussola; una tenaglia; vari dischi per mole; due prolunghe; una scatola di guanti in lattice; una cesoia taglia lamiera; forbici e cacciaviti vari; una tronchesina ed una pinza; chiavi inglesi; due bombolette spray di colore bianco; una bomboletta di schiuma poliuretanica; due porta targhe e due targhe straniere per autovettura estera. Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro, mentre proseguono le indagini da parte dei Carabinieri di Fabriano.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X