facebook rss

Controlli con il telelaser:
multati 30 automobilisti indisciplinati

FABRIANO - Avevano superato i 10 chilometri orari rispetto al limite consentito ed è scattata la sanzione di 173 euro con detrazione di 3 punti dalla patente. In un caso maxi sanzione da 544 euro. Il servizio svolto nel week end dagli agenti della Polizia locale
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Gabriele Santarelli

 

«In accordo con la Polizia Municipale e l’ufficio comunicazione abbiamo deciso di avviare una campagna informativa sulle attività svolte in città dal nostro corpo di vigili urbani. Questo perchè vogliamo che la loro funzione sia soprattutto quella di prevenzione e per fare ciò è importante che i cittadini siano informati dell’intensificazione delle attività di controllo che vengono svolte non solo nelle strade urbane ma anche nelle frazioni». Il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli lancia una campagna informativa per conoscere da vicino le attività svolte quotidianamente dal Comando della Pm, che sa sempre rappresenta sul fronte della sicurezza il baluardo più più vicino ai residenti di ogni Comune. «In particolare – prosegue il primo cittadino – è stata richiesta la loro presenza nelle strade comunali che attraversano i centri abitati delle frazioni compresa la strada di Trocchetti che è diventata particolarmente pericolosa a causa dei cantieri.»

Nei giorni scorsi, compreso il week-end, la Polizia Locale di Fabriano ha predisposto ed effettuato vari controlli con il telelaser – sia negli armadi dissuasori sia manualmente – mirati specificamente alla prevenzione ed alla repressione degli eccessi di velocità. Oltre 30 sono state le infrazioni complessivamente rilevate in vari punti monitorati – sia in area urbana che sulle strade più esterne e verso le frazioni – ad automobilisti che superavano i limiti consentiti di oltre 10 chilometri orari ma non oltre i 40: in questo caso, la sanzione prevista è di 173 euro con detrazione di 3 punti dalla patente. In un caso è scattata invece una multa da 544 euro, con detrazione di 6 punti dalla patente e sospensione della stessa da uno a tre mesi, poiché il mezzo viaggiava oltre 40 chilometri orari sopra il limite. «Vale la pena come sempre ricordare che l’eccessiva velocità è il fattore che più di ogni altro influisce sul rischio e sulla gravità degli incidenti stradali compresi quelli che coinvolgono i soggetti più fragili ossia ciclisti e pedoni: è dunque fondamentale, per la sicurezza delle nostre strade, non superare i limiti e adeguare sempre la guida alle condizioni meteo e del traffico» ricorda Santarelli con gli agenti della Pm.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X