facebook rss

Tornano i ladri acrobati a Osimo:
«Casa svaligiata in pieno pomeriggio»

UN FURTO nella villetta di Paolo Giorgi, esponente della Lega Osimo ed un tentato furto in un'autocarrozzeria di via Molino Basso nelle ultime ore. Il Carroccio torna a chiedere un intervento urgente per dare un supporto alle forze dell' ordine. Il sindaco Pugnaloni annuncia la partenza a breve della centrale unica operativa di videosorveglianza tra le varie forze dell'ordine
Print Friendly, PDF & Email

(Foto d’archivio)

 

Pomeriggio e notte di furti e tentati furti a Osimo. Nella città dei senza testa, i topi d’appartamento, si sono arrampicati sui discendenti delle grondaie di un’abitazione di via Cagiata a Campocavallo razziando l’oro trovato in camera da letto. Nella direttrice di via di Jesi, verso le 3 di stamattina nuovo allarme a pochi chilometri di distanza in linea d’aria in via Molino Basso dove un automobilista di passaggio ha visto fallire l’incursione di alcuni sconosciuti all’interno di un’auto carrozzeria.

Paolo Giorgi (Lega Osimo)

A casa di Paolo Giorgi, ex presidente del locale comitato della Croce Rossa ed esponente della Lega Osimo, sono entrati in 2. «Ma il terzo complice forse li attendeva a bordo di una Grande Panda o una vecchia Panda con un fanalino rotto, notata da qualcuno più a valle della strada mentre fuggiva. – racconta la vittima- Io e mia moglie eravamo usciti da poco per andare a fare una passeggiata, mio figlio di 13 anni era andato a casa di un amico. Si sono arrampicati in pieno pomeriggio sul tubo discendente fino al secondo piano della nostra villetta e hanno forzato l’infisso di una finestra, non so in quale modo visto che la maniglia è rimasto giù nella posizione di chiusura. Alle 18.30 di ieri quando siamo rientrati era tutto a soqquadro in camera da letto: mancavano i gioielli che mia moglie teneva nel comodino e sulla parete esterna della casa erano rimaste le impronte delle scarpe dei ladri. Il bottino ed i danni sono in via di quantificazione. Non è tanto il valore economico degli oggetti portati via, quando quello affettivo e poi c’è la violazione di uno spazio privato che ci ha rattrista e spaventa. Abbiamo chiamato i carabinieri e poco dopo erano da noi. Sono figlio di un ex comandante di stazione e sono consapevole che i carabinieri fanno l’impossibile. Ma le forze dell’ordine non possono sorvegliare ogni singolo cittadino e che forse gli stessi cittadini dovrebbero pensare a qualcosa per aumentare la sicurezza in città e per aiutare le forze dell’ordine».

Chi ha ‘sventato’ involontariamente il furto in via Molino basso nella ‘Bottega del Carrozziere srl’ l’ha raccontato invece su facebook, in tempo reale, quello che accadeva per avvertire i concittadini. Alle 3.30 di questa mattina ha visto fuggire i ladri della carrozzeria e officina di verniciatura auto.  I carabinieri che hanno svolto un sopralluogo insieme al titolare dell’attività hanno verificato che nei locali non mancava niente. Dopo la notizia, stamattina la Lega Osimo ha parlato in una breve nota stampa di«furti in numerose abitazioni di via Cagiata»,  rimarcando il concetto che «le forze dell’ ordine non possono da sole, controllare tutto il territorio di Osimo. Silenzio totale da parte del Partito Democratico. La Lega Osimo, torna a chiedere un intervento urgente per dare un supporto alle forze dell’ ordine che non possono controllare migliaia abitanti e vuole che vengano controllati tutti coloro che sono stati ospitati nella nostra città, senza i dovuti requisiti. Terrore in tutti i quartieri».

il sindaco Simone Pugnaloni

Su fb il sindaco Simone Pugnaloni (Pd) nell’esprimere solidarietà alle vittime dei furti, invita però gli avversari politici a non strumentalizzare l’episodio. «Fa bene l’amico Paolo Giorgi a richiamare l’attenzione della politica sui furti in zona Cagiata e sul sostegno alle forze dell’ordine. Non è una competenza propria del Comune pero’ in 5 anni abbiamo investito più di 150 mila euro in videosorveglianza, e gli agenti della Polizia locale hanno contribuito ad arrestare malviventi in collaborazione proprio con le forze dell’ordine. Annuncio tra le novita’ che a breve partira’ completamente a carico del Comune la messa a disposizione di Carabinieri e Commissariato di Polizia delle immagini registrate dalla centrale operativa della Polizia locale di Osimo. Manca solo il nulla osta dalla Prefettura e poi le immagini delle telecamere potranno essere visualizzate direttamente dalla caserma Carabinieri e Commissariato Ps senza doverle richiederle in tempi successivi da remoto. Massimo impegno per garantire la sicurezza nella nostra citta’, ricordo come di recente le telecamere del comune hanno permesso di arrestare il ladro in azione di notte in pieno centro storico in piu’ negozi».

Centrale unica operativa di videosorveglianza: vertice a palazzo comunale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X