facebook rss

Invade la corsia opposta, centra
un furgone e scappa: appello social
per rintracciare il motociclista ‘pirata’

FABRIANO - Ieri sera l'autista del mezzo rimasto coinvolto nell'incidente stradale è riuscito a fotografare il centauro fuggiasco che ha perso sull'asfalto un paio di occhiali. Indaga la Polizia
Print Friendly, PDF & Email

La foto dell’incidente stradale postata sui social media dall’austita del furgone danneggiato su una fiancata

 

Il centauro ha invaso l’opposta corsia di marcia in sella alla moto, dopo aver sbandato nell’atto di abbordare una curva e per cause tutte da accertare. Ha centrato un furgone che sopraggiungeva e che non è riuscito a schivare. Poi si è dileguato senza fermarsi per portare soccorso, dichiarare le proprie generalità e gli estremi della sua polizza assicurativa. Disavventura stradale ieri sera per B.R., un parrucchiere fabrianese che si trovava proprio al volante del mezzo danneggiato. In quei momenti concitati ha avuto, però, la prontezza di riflessi di fotografare il motociclista in fuga e ha subito segnalato il fatto al locale Commissariato di Ps, dove sporgerà denuncia. Ha anche pubblicato le foto dell’incidente sui gruppi Facebook lanciando un appello ai concittadini internauti per rintracciare o almeno indentificare il fuggiasco. «Stavo guidando a Fabriano, verso via delle Fornaci quando uno scooter mi ha invaso la corsia prendendo un lato del Renault Trafic, questo tizio dopo l’impatto con il mezzo, si è rialzato e mentre lo stavo fotografando è riuscito a schivare altre auto ed è fuggito ora se qualcuno ha visto qualcosa può avvertire me o la polizia» ha scritto sui social media l’autista del furgone.

Nel dibattito social che ne è scaturito sono emersi altri dettagli. Il motociclista che forse indossava scarpe anti-infortunista da cantiere edile,  dopo lo scontro e duranta la fuga, ha perso sull’asfalto un paio di occhiali che saranno consegnati alla Polizia. «Sono sceso al volo per vedere se si era fatto male – ha aggiunto il danneggiato – e mentre lui si stava rialzando ha acceso il suo scooter un Suzuki, credo, e mi ha quasi investito, poi ha schivato una Panda ed è fuggito. All’inizio era stordito e credevamo si fermasse poi è fuggito e l’ho inseguito ma è riuscito a superare molte altre auto». L’area è video sorvegliata  ma non quel tratto di strada in particolare. Gli investigatori perfò potrebbero visionerare i filmati di telecamere anche private e cercare di mettere a  fuoco, con programmi informatici, il volto del motociclista o dettagli della moto ritratti nelle foto. Le indagini potrebbero concentrarsi anche sulla ricerca del modello della moto, risalendo al proprietario attraverso il controllo incrociato della banche dati della Motorizzazione.  «Mi è sembrata una Suzuki bourgman nera o blu e con la marmitta in ferro lucido anche dietro» osserva l’hair stylist.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X