facebook rss

Provoca un incidente
dopo aver bevuto troppo:
denuncia e via la patente

FABRIANO - Il conducente aveva invaso la corsia opposta in viale Stelluti Scala andando ad urtare frontalmente un altro veicolo che procedeva normalmente nel suo senso di marcia. Dopo il test la Polizia locale ha scoperto che aveva un tasso alcolemico nel sangue 6 volte superiore a quello massimo consentito
Print Friendly, PDF & Email

L’incidente stradale avvenuto in via Stelluti Scala a Fabriano

 

Scontro frontale in viale Stelluti Scala a Fabriano: uno dei conducenti è risultato positivo all’alcool test. Prima di mettersi al volante aveva bevuto 6 volte oltre il limite consentito dalla legge. Giovedì 31 ottobre, verso mezzogiorno, si è verificato un incidente in viale Stelluti Scala, vicino alla Stazione ferroviaria, nel quale uno dei conducenti, che proveniva da Piazzale XX Settembre, ha invaso la corsia opposta andando ad urtare frontalmente un altro veicolo che procedeva normalmente nel senso opposto di marcia. La Polizia locale intervenuta sul posto, dopo aver garantito ai conducenti (entrambi feriti in modo non grave) le cure del caso, ha effettuato gli accertamenti di legge e tramite gli esami ematici è risultato che il conducente che ha provocato l’incidente aveva un tasso alcolemico 6 volte superiore a quello massimo consentito (la soglia di legge è 0.50 m/l). La Polizia locale di Fabriano ha proceduto, pertanto, al ritiro della patente di guida e inoltrerà l’informativa di reato alla Procura: il responsabile andrà incontro alla sospensione della patente – da uno a due anni – con sottrazione di 10 punti oltre alla sanzione pecuniaria. «Ricordiamo che la guida sotto l’effetto dell’alcol compromette le capacità di vigilanza, oltre a causare sonnolenza e colpi di sonno e rappresenta uno dei maggiori fattori di rischio nel provocare incidenti stradali gravi, con conseguenti decessi ed invalidità temporanee e permanenti» fanno sapere dal comando della Pm fabrianese.

Falciata da auto mentre attraversa la strada

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X