facebook rss

Emergenza idrica, al Salesi
acqua garantita dalle autobotti

ANCONA - Una è stata collocata nel cortile interno dell'ospedaletto, un'altra ha fatto filtrare l'acqua nelle tubature, in maniera tale da ridurre al minimo i disagi di pazienti e personale sanitario
Print Friendly, PDF & Email

Una delle autobotti del Salesi

 

Emergenza idrica in città: le autobotti salvano l’attività del Salesi. Grazie alla prontezza della Protezione civile e dalla direzione sanitaria non sarebbero stati rilevati grossi disagi all’interno dell’ospedaletto pediatrico. L’acqua è saltata completamente, a causa della rottura di una tubazione principale tra piazza Cavour e il viale della Vittoria, alle 4,44. Immediatamente si è messa in moto la catena tecnica e operativa per poter provvedere al guasto e rifornire la struttura di acqua. In prima battuta è stata collocata all’interno del cortile del Salesi un’autobotte della Protezione civile contenete circa 13 mila metri cubi di acqua. E’ da lì che sono state prese le prime taniche per i pazienti e il personale medico dello struttura. A metà mattina, la botte si era svuotata per un quarto. Poi, poco prima delle 11, è arrivato  in via Panoramica un ulteriore camion per  poter direttamente rimettere in circolo l’acqua attraverso le tubature del presidio ospedaliero. Prima dell’operazione, i tecnici incaricati hanno provveduto a cambiare i filtri dei rubinetti. Tutta la fase dell’emergenza è stata diretta dall’architetto Sergio Cordiali degli Ospedali Riuniti.

Sergio Cordiali

Si apre una voragine in via Giannelli: traffico deviato, rubinetti a secco (Foto)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X