facebook rss

Palazzo comunale inagibile
per verifiche sismiche

MONTEMARCIANO - Gli uffici sono stati sgomberato e trasferiti dall'ala denominata “Corpo C” in altre porzioni dello stabile. Solo quello dei Lavori pubblici traslocherà negli spazi di via Marotti
Print Friendly, PDF & Email

 

Il sindaco del Comune di Montemarciano Damiano Bartozzi, a seguito di verifiche sulla vulnerabilità sismica commissionate dall’Inail, ha emesso lo scorso 8 febbraio un’ordinanza di immediata interdizione all’accesso dei locali relativi al solo Corpo C, al fine di garantire l’incolumità fisica dei dipendenti e degli utenti di tutti gli uffici. L’ordinanza si è resa necessaria a seguito della lettera del 6 febbraio 2020 con la quale l’Inail, dopo aver commissionato le verifiche, intimava l’urgente necessità di sgombero di parte dell’edificio sede del Comune, meglio identificata come “Corpo C”. In seguito all’ordinanza sono stati organizzati da subito gli spostamenti degli uffici, che sono sempre rimasti operativi all’interno della sede comunale.

Unico ufficio posto al di fuori della casa comunale è quello dei Lavori pubblici, che verrà da subito ubicato in via G.B.Marotti 16. Il Sindaco sottolinea la fattiva collaborazione dei dipendenti risultata essenziale per fronteggiare la situazione emergenziale. Attualmente, Lavori Pubblici esclusi, gli uffici rimangono dislocati all’interno del palazzo municipale in via Umberto I° n.20 con la seguente disposizione: Polizia Municipale: ingresso comunale corpo A Anagrafe: piano terra Tributi e ragioneria: primo piano Corpo B Urbanistica, edilizia e ambiente: secondo piano Corpo B Servizi sociali: piano terra Corpo B Protocollo, segreteria, segretario e Sindaco: primo piano Corpo A Cultura: biblioteca comunale. Lavori pubblici: via G.B. Marotti, n.16 – previo appuntamento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X