facebook rss

Circo bloccato ad Ancona:
donato un carico di fieno
e pane secco per gli animali

SOLIDARIETA' - A consegnare ai circensi il cibo regalato da un panificio e da un'azienda agricola sono stati i volontari della Aeopc Val.Co sezione di Osimo
Print Friendly, PDF & Email

I volontari della AEOPC Val.Co Marche sezione di Osimo consegnano fieno e pane secco al circo bloccato ad Ancona

 

Arrivano i primi aiuti alimentari per gli animali del circo impossbilitato a ripartire da Ancona a causa dell’emergenza Coronavirus e del lockdown. Dopo l’appello della Regione alle associazioni di volontariato per aiutare i circensi a sfamare la carovana di animali, ieri anche l’Asur e i carabinieri Forestali hanno svolto una visita al tendone montato sul parcheggio dello stadio del Conero. A consegnare  un primo carico di fieno e pane secco sono stati invece i volontari della AEOPC Val.Co. Marche. «Fare Protezione civile è facile, basta saper fare un po’ tutto, anche sdrammatizzare – racconta sui social network Giorgio Carbonari, coordinatore della AEOPC Val.Co sezione di Osimo – Ieri giornata impegnativa come spesso le ultime purtroppo, diversi sono i servizi richiesti, e che cerchiamo di portare a termine. Si inizia la mattina alle 8 per il controllo delle tende pneumatiche installate presso l’ospedale osimano Ss.Benvenuto Rocco’, sempre la mattina le consegne urgenti di medicinali, pomeriggio poi si inizia alle 15 per le consegne a domicilio di medicinali non urgenti e spesa di generi alimentari, servizio svolto in collaborazione con la Misericordia Osimo. Ma ieri essendo stati allertati per una criticità riguardante il Circo Orfei Madagascar ad Ancona, siamo riusciti in un batter d’occhio a reperire del pane e del fieno per gli animali, abbiamo riempito la nostra ‘Spider Car’ e con carichi eccezionali, speriamo aver alleviato le difficoltà delle Fiere, voglio ringraziare il gran cuore e la grande sensibilità del Panificio Medei, e l’Azienda Agricola Mazzieri Giuseppe di Osimo. Questa è l’Italia che amiamo e ci rende orgogliosi. Uniti ce la faremo e ce la stiamo facendo, stringiamo ancora i denti per un po’ e torneremo ad abbracciarci presto».

Ancona, sos per gli animali del circo bloccato

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X