facebook rss

Lastre di parquet contraffatto:
11 tonnellate sequestrate al porto

ANCONA - I prodotti, provenienti dalla Cina, erano destinati a un'azienda del Teramano. L'operazione è stata compiuta dalla Finanza e dall'Agenzia delle Dogane
Print Friendly, PDF & Email

Una lastra sequestrata

Dalla Cina all’Abruzzo passando per il porto di Ancona: sequestrate 12 tonnellate di parquet contraffatto. L’operazione è stata condotta dall’Ufficio delle Dogane e dalla Guardia di Finanza. Sotto chiave è finito un ingente carico di 11.600 chili di pannelli di legno per pavimenti, recanti marchi contraffatti e non sicuri, provenienti dalla Cina e destinati ad una società sita nel teramano. Nell’ambito dei controlli, svolti quotidianamente sui traffici commerciali che giungono nello scalo portuale ed effettuati a tutela della sicurezza dei beni e servizi immessi in commercio, in particolar modo contro la contraffazione e per la tutela del “Made in Italy” e della sicurezza dei prodotti, è stato sottoposto ad ispezione un container contenente pannelli di legno per parquet. La merce, di origine cinese, recava il marchio di certificazione F.S.C. a garanzia dell’intera filiera del legno e della carta, derivante da una gestione delle foreste rispettosa dell’ambiente, socialmente utile ed economicamente sostenibile. Solo le aziende appositamente certificate sono autorizzate ad apporre sui loro prodotti il marchio F.S.C.. Al termine dei controlli è emerso che tale marchio, apposto sull’imballaggio del parquet, era abilmente contraffatto e, pertanto, l’intero carico è stato sottoposto a sequestro ed il legale rappresentante della società importatrice è stato denunciato per il reato di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi  che prevede la reclusione fino a 4 anni e la multa fino a 35mila euro. La merce, se immessa in commercio, avrebbe tratto in inganno i consumatori disposti a pagare un prezzo più alto, convinti dalla certificazione di sostenibilità ambientale, economica e sociale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X