facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Controlli di Ferragosto dei carabinieri:
denunciato ladro di offerte al Duomo

OSIMO - Nel ponte festivo i militari hanno deferito all'autorità giudiziaria in totale 6 persone e segnalato altre 3 alla Prefettura per abuso di alcol e sostanze stupefacenti
Print Friendly, PDF & Email

 

 

E’ stato un week end impegnativo, sul fronte dei controlli dei carabinieri, quello appena concluso. In concomitanza con la festività di Ferragosto, i militari della Compagnia Carabinieri di Osimo, coordinati dal maggiore Luigi Ciccarelli, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio programmati dal Comando Provinciale di Ancona, hanno predisposto una serie di iniziative per garantire la maggior sicurezza tanto dei frequentatori delle località turistiche, (anche in relazione alle recenti ordinanze emesse dai Sindaci di Sirolo e Numana), quanto di coloro che hanno deciso di trascorrere le vacanze restando a casa. Un’attività, che ha visto l’impiego complessivo di 36 militari e 18 autoradio, nel corso della quale sono state controllate strutture ricettive, stabilimenti balneari, spiagge libere lungo tutto il tratto della Riviera del Conero, autostazioni del trasporto pubblico urbano ed extraurbano; sono state identificate 329 persone, 218 veicoli e 194 documenti e contestate 15 infrazioni al Codice della strada oltre a denunciare in stato di libertà 6 persone e a segnalarne 3 alla Prefettura di Ancona.

Nel dettaglio lo scorso 14 agosto, i carabinieri della Stazione di Osimo, hanno denunciato a piede libero un 41enne residente nel maceratese, per furto aggravato continuato. Nello specifico, l’uomo è stato ritenuto responsabile dei furti verificatisi all’interno del Duomo di Osimo, durante i quali veniva asportata la somma complessivamente di 200 euro. L’indagato era solito addentrarsi nella parrocchia nelle ore pomeridiane e, allorquando vi erano pochi fedeli presenti, con un attrezzo artigianale riusciva a prelevare le banconote dall’elemosiniere, per poi allontanarsi senza destare sospetti. Il 15 agosto, ad opera dei militari della Stazione di Castelfidardo, sono state denunciate due donne, rispettivamente 64enne e 29enne, ritenute responsabili di possesso ingiustificato di strumenti atto allo scasso, in concorso. Le due venivano sorprese mentre si aggiravano nel parcheggio dell’Hotel Parco, con fare sospetto, senza fornire una giustificazione valida circa la loro permanenza in loco.

Nella stessa giornata, sempre a Castelfidardo, i militari della locale Stazione, hanno denunciato un 27enne e un 33enne, ritenuti responsabili, rispettivamente, di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti, e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. I due ragazzi, sottoposti ad un controllo alla circolazione stradale in via Jesina a bordo di una Fiat Punto, venivano trovati in possesso di 4 grammi di marijuana, ceduti dal primo al secondo, ed un coltello da cucina con lunghezza complessiva di circa 20 centimetri. Il giorno seguente, il 16 agosto a Camerano, dall’equipaggio dell’Aliquota Radiomobile, è stato denunciato un 37enne, per porto di armi od oggetti atti ad offendere, in quanto trovato in possesso di un manganello tipo “sfollagente”, a bordo della propria auto mentre percorreva la strada provinciale 2. Sono stati invece segnalati alla Prefettura di Ancona, in data 14 agosto ad Osimo, dall’equipaggio dell’Aliquota Radiomobile, un 20enne, per manifesta ubriachezza. A seguito di segnalazioni di schiamazzi e disturbo alla quiete pubblica pervenute al numero di emergenza “112”, il ragazzo veniva sorpreso nei pressi di Piazza Nuova in uno stato fisico con forte abuso di alcool mentre il 16 agosto a Loreto ed Osimo, dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, sono stati denunciati un 19enne e un 28enne, per uso personale di sostanze stupefacenti, in quanto alla vista dei militari che stavano effettuando dei controlli, venivano trovati in possesso, rispettivamente, di 0,5 e 0,2 grammi di marijuana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X