facebook rss

Distrugge acquasantiera a Gallipoli:
anconetano rintracciato dalla polizia

IL 19ENNE si trovava in vacanza nel Salento insieme ad alcuni amici. E' stato incastrato dalle immagini riprese dalle telecamere cittadine e denunciato
Print Friendly, PDF & Email

(foto d’archivio)

 

 

Pensava di averla fatta franca quando, trovandosi in vacanza a Gallipoli, aveva distrutto la fonte battesimale della chiesetta di Baia Verde, scappando poi insieme al gruppetto di amici con il quale stava trascorrendo le ferie in Salento.
Non è invece andata bene al vandalo, un 19enne della provincia di Ancona, che è stato immortalato dalle telecamere a circuito chiuso cittadine. Nelle immagini si vede infatti mentre scappa, a torso nudo, per una vicina via insieme agli amici con i quali aveva organizzato il periodo di relax.
I fatti risalgono a mercoledì scorso quando il gruppo era di ritorno da una notte trascorsa in discoteca. Di rientro all’alba, indossando però già il costume, avevano optato per concludere la giornata andando a fare un bagno.

Il gruppo, per raggiungere il mare, è però passato davanti alla chiesetta. Una volta entrati, hanno prima cercato di danneggiare l’altare ma poi, non riuscendoci, si sono accaniti sull’acquasantiera distruggendola completamente. Sul posto è intervenuta la polizia impegnata nell’effettuare i rilievi di rito e recuperare tutte le immagini filmate dalle varie telecamere in zona. Diffuse su internet, i poliziotti del commissariato sono riusciti a risalire al 19enne e a denunciarlo nonostante, già il giorno dopo l’atto vandalico, fosse ripartito per le Marche.

I frame delle telecamere di videosorveglianza che hanno incastrato il 19enne anconetano

L’acquasantiera distrutta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X