facebook rss

Ripristinata la residenzialità
al centro ‘Fontemagna’

OSIMO - La Giunta ha inoltre approvato la riduzione della tariffa giornaliera dai 55 a 48 euro di compartecipazione delle famiglie dei ragazzi alla spesa per la frequenza del modulo. Il resto sarà a carico del bilancio comunale
Print Friendly, PDF & Email

Il centro diurno Fontemagna che accoglie giovani disabili

 

 

E’ stata ripristinata la funzionalità del modulo di residenzialità programmata e di sollievo connessa al Centro Socio Educativo Riabilitativo per disabili “Fonte Magna” di Osimo. A comunicarlo è la vice sindaco Paola Andreoni, con delega ai Servizi Sociali. «Su mia proposta e in accordo con il sindaco Simone Pugnaloni, la Giunta comunale ha approvato con delibera la riduzione della tariffa giornaliera dai 55 a 48 euro di compartecipazione della famiglia alla spesa per la frequenza di tale modulo, prevedendo oltre a ciò la copertura della restante parte a carico del bilancio comunale. Si risponde così alla richiesta delle famiglie dei disabili che possono contare su questo sostegno, affidando in maniera programmata i propri familiari a personale specializzato. In questo modo i genitori possono avvalersi di tale servizio sia per un sollievo dalle difficile incombenze quotidiane, sia in caso di necessità che potrebbe limitare la disponibilità della famiglie, ad esempio in caso di ricovero ospedaliero di un familiare». La struttura ospitante è situata al Centro Fonte Magna al piano superiore che è adeguatamente arredato e dotato di tutti i servizi necessari ad ospitare utenti ed operatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X