facebook rss

Aumento Tari, Liste civiche:
«Chi lo pagherà nei prossimi anni?»

OSIMO - I movimenti civici lo domandano al sindaco che ha 'sterilizzato' i maggiori costi del 2019 coprendoli con fondi comunali
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

 

«Nel 2019 i costi del servizio rifiuti di Osimo erano di  5 milioni e 900 mila circa di euro, per il 2020 è di 7 milioni e 200 mila euro. Un milione e 300 mila euro in più. Un’enormità. Per norma agli osimani possono essere applicati aumenti annuali massimo del 5% e quindi per l’anno 2020 il costo a loro carico non potrà  essere  superiore a 6 milioni e 400 mila  euro, mentre i restanti 900 mila euro saranno a carico degli osimani nel 2021 e anni a seguire aggiungendosi così agli altri aumenti di costo previsti per gli anni futuri. Un peso straordinario e insopportabile per gli osimani». A puntualizzare le parole del sindaco Pugnaloni sono i consiglieri comunali delle Liste civiche di Osimo. «Una questione che doveva essere affrontata alla luce del sole e per tempo, essendo stata sollevata mesi fa dalle  Liste civiche e che ha creato e creerà  un impatto devastante per la comunità e per il Comune. – prosegue il comunicato dei movimenti civici – Il Comune ieri ha affermato che ha coperto l’aumento della  Tassa  Rifiuti 2020 mettendo a copertura circa 300 mila euro. Bene, ma ad oggi ciò non risulta specificamente agli atti di bilancio come è  documentalmente evidente.  Se il Comune per mettere la pezza  ricorre al fondo funzioni fondamentali  ciò non è corretto né dal punto visto di contabile né da quello della normativa sulla  Tassa  Rifiuti. E, poi, di tutto l’aumento (900 mila euro solo per il 2020) previsto per gli anni successivi chi la paga?  Gli osimani direttamente? Gli osimani quale cittadini del  Comune impegnato ad affrontare la questione? L’Astea s.p.a.? Le Liste civiche chiedono che si faccia  chiarezza e si discuta del problema che è di primaria importanza per il  futuro della città e soprattutto per gli osimani.  Non sarebbe meglio rivedere tutta la gestione dei rifiuti?»

«Parcheggi blu gratuiti per aiutare il commercio a Natale»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X