facebook rss

Spedizione punitiva al porto:
soccorsi due giovani fratelli

ANCONA - Un ragazzo e una ragazza di 18 e 20 anni sono stati ricoverati a Torrette dopo essere stati aggrediti con bottigliate, calci e pugni. La rissa, stando ai primi accertamenti, sarebbe scoppiata a seguito di alcuni apprezzamenti fatti nei confronti della giovane
Print Friendly, PDF & Email

Pattuglie della polizia al porto (Archivio)

Cinque minuti di violenza feroce durante i quali un gruppo di ragazzi si è preso a pugni, calci e bottigliate.
E’ successo ieri sera, intorno alle 18, all’interno del porto nel tratto subito dopo l’accesso dal varco principale di piazza della Repubblica.
In ospedale sono finiti due fratelli: un ragazzo di 18 anni e una giovane di 20.
Ad aggredire i due, stando ad una prima ricostruzione dell’accaduto, sono stati una decina di coetanei.
La rissa sarebbe scaturita a seguito di un primo litigio, avvenuto intorno alle 17.30, durante il quale l’aggressore sembra avesse fatto degli apprezzamenti sulla giovane. I tre, si conoscevano.
Apprezzamenti che non sarebbero però piaciuti al fratello della ragazza e che hanno innescato un primo litigio tra i due ragazzi.
Tutto sembrava essersi concluso con quella prima sfuriata ma così non è stato.
Allontanatosi, il giovane che aveva rivolto gli apprezzamenti alla 20enne è tornato poco dopo sul posto accompagnato questa volta da una decina di amici per dare una “lezione” al 18enne.
Stando sempre ad una prima ricostruzione dell’accaduto, la rissa sarebbe subito scoppiata. Il 18enne è stato colpito con due bottigliate di birra che gli sono state spaccate una di seguito all’altra sulla testa poi, una volta a terra per aver perso i sensi, sarebbe stato preso a calci e pugni mentre la giovane è stata presa a cazzotti.
La banda, nella quale sembra vi fossero anche delle ragazze che si accanivano sul corpo del giovane ormai sul selciato, è poi scappata facendo perdere le proprie tracce.
Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polmare insieme ai carabinieri ma il gruppetto era già scappato. Richiesto poi anche l’intervento del 118, sul luogo è giunta un’ambulanza della Croce Gialla.
I due fratelli sono stati medicati sul posto e trasportati al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette. Il 18enne è stato medicato per i numerosi traumi e le ferite riportate alla testa e al corpo mentre la ragazza ha riportato le cure per una tumefazione al viso dovuta ad un pugno ed un trauma riportato al polso. Indagini sono in corso per risalire alle identità degli aggressori.

Redazione CA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X