facebook rss

Verso il Vaccine Day all’Inrca:
la prima dose a un medico

LE PRIME 200 dosi praticamente in contemporanea domani mattina in diverse strutture della regione. Ad Ancona, si parte con l'ospedale della Montagnola, dove a vaccinarsi darà un dottore del pronto soccorso di Osimo, Torrette e Rsa
Print Friendly, PDF & Email

L’ingresso dell’Inrca

 

Parte domani alle 10, in occasione del Vaccine day deciso a livello europeo, la somministrazione dei primi vaccini contro il Covid nelle Marche. Sono 200 le dosi vaccinali consegnate alla nostra regione (su 9.750 dosi di vaccino della Pfizer che verranno complessivamente distribuite a livello nazionale), che verranno somministrate domani in diverse strutture del territorio regionale. I primi vaccini in assoluto saranno all’Inrca di Ancona, negli ambulatori chirurgici al secondo piano Blocco C dell’ospedale alla Montagnola e il primo a vaccinarsi sarà un medico del pronto soccorso dell’ospedale di Osimo. Ma la somministrazione avverrà praticamente in contemporanea in tutta la regione. In provincia di Macerata si parte con il personale dell’Hospice di San Severino. In provincia di Pesaro riceveranno i vaccini il personale dell’ospedale San Salvatore e quello dell’ospedale di Urbino. Nell’Anconetano oltre all’Inrca, ospedale scelto come hub di stoccaggio per i vaccino, anche l’Rsa Residenza Dorica (20 dosi), Torrette (35 fiale), l’ospedale Carlo Urbani di Jesi e l’Rsa di Arcevia. E ancora vaccini all’ospedale Murri di Fermo e infine all’ospedale Madonna del Soccorso di San Benedetto in provincia di Ascoli. Al personale dell’Inrca sarebbero destinati 13 vaccini. Dunque, sommando Rsa e ospedali dorici, nell’Anconetano domani si vaccineranno più di 60 operatori.

V-Day anche alla Residenza Dorica Dosi per 20 operatori: «Una luce dopo mesi di buio»

Il 27 dicembre il Vaccine Day Saltamartini: «Siamo pronti» 35 dosi a Torrette, 13 all’Inrca

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X