facebook rss

Rifiuti, con la tariffa puntuale
a Sirolo si pagheranno a peso

IL SINDACO Filippo Moschella sta lavorando per introdurre gradualmente il nuovo regime dal 1 gennaio 2022. «Il computo del residuo secco verrà quantificato in base al volume conferito e sulla scorta delle letture dei codici assegnati alle singole utenze » spiega
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

La Lista di maggioranza ‘ImpegnaTi per Sirolo’ lo aveva promesso già in campagna elettorale. Il sindaco Filippo Moschella sta per adottare il provvedimento: da alcuni mesi sono state infatti avviate le procedure per l’introduzione anticipata del sistema di misurazione puntuale della quantità di rifiuti indifferenziati conferiti. «La nuova tassazione sui rifiuti – spiega il primo cittadino di Sirolo – sarà calcolata in base a quanto secco residuo sarà prodotto dalla singola utenza, la frazione che viene conferita in discarica a pagamento, a differenza del computo attuale, nel quale, per le utenze domestiche, la tariffa varia in ragione della superficie dell’immobile ed è graduata a seconda del numero dei residenti, mentre per le seconde case da un nucleo familiare presunto. L’introduzione del nuovo regime, se la procedura d’avvio sarà completata, avverrà dal 1 gennaio 2022 – afferma Moschella – perché attualmente, dopo le riunioni organizzative con l’Agta Rifiuti e la Riecodei mesi scorsi, si stanno allineando le banche dati e procedendo alle letture dei codici assegnati ad ogni secchio delle singole utenze, ecco perché chi possiede un contenitore privo di targhetta, nell’ultimo periodo, ha ricevuto l’invito a recarsi allo sportello della Rieco per ritirare nuovamente i codici identificativi».

Il computo del secco residuo avverrà, probabilmente, col volume conferito, quindi nei condomini saranno distribuiti dei secchi o sacchetti per ogni singola famiglia, solo per la frazione indifferenziata.  In largo anticipo, rispetto all’inizio del servizio, saranno comunicate a tutti i cittadini le modalità definitive del ritiro.«Questa innovazione – aggiunge il sindaco Moschella – non cambierà il costo totale sostenuto dal Comune di Sirolo per il servizio di raccolta dei rifiuti, ma la ripartizione della spesa: chi produrrà più rifiuti indifferenziati pagherà di più. Ecco perchè continueremo a promuovere comportamenti virtuosi da parte dei nostri turisti e visitatori, nella stagione estiva, e dei sirolesi, che ringrazio perchè con la loro collaborazione responsabile abbiamo raggiunto la percentuale di raccolta differenziata di quasi l’80%. Quindi è confermata la prosecuzione del progetto plastic free e la riorganizzazione delle isole ecologiche, per avere una Sirolo sempre più pulita e bella, rivolta al turismo ecosostenibile di qualità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X