facebook rss

Lavori alla segnaletica stradale:
la gestione torna alla Polizia locale

CAMERANO - Terminati gli interventi di riverniciatura di stop e alcuni passaggi pedonali programmati per il 2020, si studia il piano delle manutenzioni di quest'anno
Print Friendly, PDF & Email

Lavori alla segnaletica stradale a Camerano: lo spartitraffico installato sotto il “ponte” di via Scandalli

 

Terminati i lavori di rifacimento della segnaletica orizzontale pianificati per l’anno 2020, in diversi punti della viabilità di Camerano. «La gestione che per diversi anni è stata seguita dalla Polizia Locale, dal 2021 ritornerà all’Ufficio Tecnico» fa sapere l’assessore Costantino Renato. Un primo blocco di interventi ha riguardato le fasce d’arresto degli “stop” in diversi incroci, la riverniciatura di alcuni passaggi pedonali e sosta invalidi, mentre il secondo blocco è relativo al rifacimento delle linee di margine e delle aree di sosta. Le vie raggiunte o dal primo e dal secondo blocco di interventi sono state: Via Osimana, Via Fazioli, Via Farfisa, Via 1° Maggio, Via Della Repubblica, Viale Ceci, Via Cupa, Via Del Corbezzolo, Via Toti, Via San Germano, Via Loretana, Via Corraducci, Via Martiri Della Liberta’, Via Corneli, Via Sbrozzola, Via Papa Giovanni, Via Cavour, Via Chiesa, Via Concio, Via De Gasperi, Via Del Commercio, Via Del Nespolo, Via Della Stazione, Via dell’Artigianato, Via dell’Industria, Via Donzelli, Via Fermi, Via Fontanelle, Via Fornaci, Via Manzoni, Via Mazzini, Via Pacinotti, Via Speranza, Via Spontini, Via Volta, Via Zingari, Via Garibaldi, Via Marconi.«Su richiesta di diversi cittadini è stato installato un piccolo spartitraffico sotto il “ponte” di via Scandalli e ripristinato il passaggio pedonale, sia per facilitare l’attraversamento dei pedoni sia per limitare la velocità dei veicoli in transito e inibire la sosta dei veicoli sulla corsia di marcia.- ricorda l’assessore – Le vie che non sono state raggiunte da alcun intervento, saranno inserite nel piano delle manutenzioni del 2021, mentre per altre si rimane in attesa della sistemazione del manto stradale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X