facebook rss

Il Comune di Ancona
confermato nel direttivo Aiccre

EUROPA - Su delega del sindaco Valeria Mancinelli, Susanna Dini è intervenuta all’assemblea dell'Associazione per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa presieduta da Stefano Bonaccini
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

 

Il Comune di Ancona è stato confermato nel direttivo dell’ Aiccre – Associazione per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa- insieme ad altri quattro Comuni marchigiani. La riconferma è avvenuta nel corso dell’assemblea congressuale regionale che si è svolta nel fine settimana e che ha visto Susanna Dini, consigliere e già presidente del consiglio comunale di Ancona, fare le veci del sindaco Valeria Mancinelli.«Oggetto dell’assemblea (online), propedeutica al Congresso nazionale di Bologna in programma a fine mese – spiega una nota del Comune di Ancona – il rilancio di Aiccre e dell’Europa dei territori. Di fronte alle incertezze che incontra l’Europa, Aiccre Marche si propone come luogo di confronto istituzionale per gli enti locali sui temi della costruzione europea e al servizio degli stessi. In linea con i suoi obiettivi , che la vedono promotrice di iniziative, in particolare modo nelle scuole e al contempo sostenitrice di altre promosse dai Comuni (ad Ancona ad esempio i Giochi della Macroregione Adriatico Ionica) l’associazione si propone un rilancio con azioni e progetti che connettano l’Europa ai territorio e alle comunità locali». Tra gli incarichi ricoperti, l’Aiccre svolge funzione di Segretariato della delegazione italiana del Ccre, composta da 14 rappresentanti. Molti di essi sono portavoce presso le istituzioni europee su temi di importanza fondamentale come clima, ambiente e migranti. Per la prima volta nella storia del Ccre il presidente è un italiano, Stefano Bonaccini. Organizza inoltre seminari e conferenze formative sulle tematiche europee su tutto il territorio italiano e supporta gli amministratori locali, attraverso iniziative europee, a mobilitare i soggetti che operano sul proprio territorio: scuole, imprese, associazioni, a altro ancora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X