facebook rss

Sulla facciata della chiesa del Sacramento
i nomi delle vittime delle mafie

L'INIZIATIVA dell'amministrazione comunale di Ancona prevista per sabato e domenica nell'ambito della giornata che ricorda le persone morte a causa della criminalità organizzata
Print Friendly, PDF & Email

Giovanni Falcone

 

Come ogni anno, “Libera” e le associazioni che fanno parte della rete hanno organizzato la XXVI Giornata in memoria delle Vittime delle mafie . Quest’anno lo slogan “A ricordare e riveder le stelle” che richiama l’ultimo verso dell’Inferno di Dante, vuole sottolineare come la cultura in ogni sua espressione sia strumento fondamentale per combattere ogni forma di violenza, prevaricazione e quindi ogni forma di mafia. Al contempo si vuole accendere un faro sul mondo della Cultura che nell’ultimo anno ha subito gravi danni dovuti alla pandemia. Nell’aderire all’appello di “Libera” l’Amministrazione comunale ha accolto la proposta di proiettare sulla parete laterale della Chiesa del SS Sacramento, di fronte al Teatro delle Muse, l’elenco dei nomi delle vittime innocenti delle mafie nella serate di domani e domenica.  Come ogni anno Libera Marche composta dai volontari dei Coordinamenti di Pesaro, di Ancona e di Ascoli Piceno e dai presidi cittadini di Fermo, Senigallia, Ancona, Macerata e Fermo hanno cercato di tenere alta l’attenzione sul tema, anche e nonostante le restrizioni dovute alla crisi pandemica che stiamo vivendo. Pertanto ogni gruppo di volontari di Libera sta predisponendo una serie di attività da realizzare nel weekend: il presidio cittadino di Ancona sta coinvolgendo alcune scuole della città per produrre un video della lettura dei nomi, a Pesaro verrà realizzata la lettura dei nomi delle vittime innocenti con la partecipazione di docenti, studenti, prefetto e varie istituzioni; in provincia di Urbino verrà fatta una videoconferenza con la testimonianza di un familiare di vittime innocente in collaborazione con gli studenti del Liceo Artistico, dal Liceo Raffaello e dai CNGEI di Fermignano; a Senigallia verrà organizzata la lettura dei nomi in presenza in tre punti della città Piazza del Duca, Piazza Saffi e Piazza Garibaldi con la partecipazioni di artisti locali, mentre le scuole faranno una iniziativa on line. A Macerata verranno letti i nomi in due scuole e verrà fatta una iniziativa on line con la partecipazione di compagnie teatrali locali, a Fermo verranno coinvolte alcune scuole della città per la lettura dei nomi, ad Ascoli Piceno verrà eseguita la lettura dei nomi con la collaborazione di molti artisti locali che monteranno un video.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X