facebook rss

Spostamento fontana dei leoni:
«Chi non è d’accordo appenda
cartelli e striscioni alle finestre»

JESI - Risponde alle parole del sindaco su Radio Capital con questo invito rivolto agli jesini per il week end, il comitato 'Piazza Libera' che si oppone al trasferimento in piazza della Repubblica
Print Friendly, PDF & Email

Piazza Federico II dove oggi si trova la fontana dei leoni

 

 

«Visto che, nell’intervista andata in onda ieri su Radio Capital, il sindaco di Jesi ha detto che “chiunque conosce la storia della città non può non essere d’accordo con lo spostamento della fontana”, visto che secondo lui siamo “pochi, pochissimi ad essere contrari”» il Comitato promotore del referendum (che si oppone al trasferimento della fontana dei leoni in piazza dell Repubblica secondo le volontà testamentarie di Cassio Mrosetti) invita «i cittadini e le cittadine, le associazioni e i partiti di minoranza, chiunque sia contrario allo spostamento della fontana e abbia ascoltato l’intervista del sindaco, a dare un segnale forte in risposta a questo atteggiamento propagandistico». Con l’intenti di riconsegnare la parola ai cittadini, ‘Piazza Libera’ invita gli jesini alla manifestazione di protesta. «Disobbediamo al re: dalle ore 15 di sabato 27 alle ore 20 di domenica 28 marzo appendiamo cartelli, bandiere, striscioni, lenzuola alle finestre o ai balconi delle nostre case, con su scritto: #piazzalibera #unostriscioneinognibalcone» annuncia in una nota. Sempre ieri il comitato si era preoccupato di chiedere che fine farà il mosaico del leone rampante di piazza della Repubblica per far posto alla fontana. «A 119 giorni dalla scadenza indicata nel lascito non c’è una risposta certa. Nonostante le indicazioni della Soprintendenza ad oggi non ci sono gli incarichi di progettazione delle due piazze, pavimentazione e studi illuminotecnici».

La fontana dei leoni

Il mosaico dei leoni rampanti

Piazza della Repubblica

Fontana dei leoni, il sindaco: «Sempre più convito del trasferimento»

Fontana dei leoni, il figlio di Morosetti: «Lasciate tutto come sta In beneficenza i soldi del testamento»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X