facebook rss

Campagna vaccinale al via
alla Croce Azzurra di Sirolo

EMERGENZA - Vi si potranno recare anche i residenti di Numana e Camerano tramite i propri medici di famiglia aderenti all’iniziativa e secondo il calendario stabilito dalla Regione. Il sindaco Filippo Moschella: «Confidiamo che l’Asur dia la possibilità di impiegare medici volontari perché abbiamo già individuato diversi professionisti pronti a scendere in campo per aumentare il numero delle inoculazioni del siero anti-Covid»
Print Friendly, PDF & Email

Il presidente della Croce Azzurra di Sirolo, Paolo Rismondo, il sindaco Filippo Moschella e due militi davanti al punto vaccinale

 

 

Sono partite stamattina le vaccinazioni nel punto vaccinale territoriale del Comune di Sirolo, organizzato dall’amministrazione comunale presso la Croce Azzurra, certificata sede idonea dall’Asur Marche il 31 marzo scorso. Nel punto vaccinale potranno recarsi tutti i cittadini sirolesi, prenotando telefonicamente all’utenza 071 9330255, e quelli dei Comuni di Numana e Camerano tramite i propri medici di famiglia aderenti all’iniziativa, secondo il calendario stabilito dalla Regione Marche. Il sindaco Moschella esprime soddisfazione e ritiene che «l’apertura del punto vaccinale, voluto fortemente da tutta la Giunta comunale, è la prova tangibile dell’elevato livello di protezione sanitaria erogato a favore di tutti i sirolesi. Infatti, la Regione Marche ha stabilito che i medici di famiglia devono vaccinare gli assistiti nel proprio ambulatorio, ma a Sirolo 4 medici ricevono nell’ex ospedale San Michele, quindi, per garantire sufficienti distanziamenti e percorsi differenziati, così come stabilito dalle linee guida, e l’assistenza di personale per eventuali attività di soccorso, il comune ha proposto un’alternativa, stipulando un accordo coi sanitari e l’associazione di volontariato Croce Azzurra che gestisce le ambulanze».

Comune di Sirolo e Croce Azzurra forniranno la sede per le vaccinazioni, il supporto per il trasporto da Ancona a Sirolo dei vaccini e per l’attività amministrativa di ricezione delle prenotazioni, organizzazione dell’accoglienza e assistenza agli utenti, nonché la collaborazione per il tutto il periodo di osservazione post somministrazione con la costante presenza di un’ambulanza e una squadra di pronto soccorso per eventuali emergenze.«Siamo in contatto costante con la direttrice generale dell’Asur Marche Nadia Storti che, insieme ai suoi collaboratori, – sottolinea il primo cittadino di Sirolo – ci ha fornito utili indicazioni nella fase organizzativa con encomiabile professionalità, al fine di garantire la vaccinazione del maggior numero possibile di sirolesi ed eliminare al più presto il virus Covid-19, la cui circolazione, anche sotto forma di variante, può avere conseguenze letali e gravi ripercussioni per le attività economiche locali, che attendono, a breve, le prenotazioni per il periodo estivo. Inoltre, aspettiamo che l’Asur dia la possibilità di impiegare medici volontari, oltre quelli di famiglia, perché abbiamo già individuato diversi professionisti pronti a scendere in campo alla Croce Azzurra, per aumentare il numero delle vaccinazioni».

«Insomma – conclude Moschella – anche se al momento non possiamo prevedere la velocità delle vaccinazioni e i tempi d’attesa, per la mancanza di certezze in merito alla disponibilità di vaccini e alle richieste, i sanitari, cui va il mio personale ringraziamento a nome di tutta la cittadinanza, sono pronti a inoculare ogni dose di vaccino messa a disposizione dall’Asur, senza perdere nemmeno un minuto. Ovviamente il servizio di vaccinazioni gratuite nel Comune di Sirolo si affianca a quello operato dalla Regione e Asur Marche, quindi gli utenti potranno sempre scegliere dove vaccinarsi, anche in relazione ai tempi d’attesa».

Estate, Sirolo punta alla ‘zona bianca’ e al trasporto in spiaggia eco-sostenibile

Vaccini, Sirolo sigla convenzione con Croce Azzurra e medici di famiglia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X