facebook rss

L’app Junker anche a Cerreto d’Esi:
un aiuto per differenziare i rifiuti

IL SERVIZIO consente ai cittadini di avere una guida virtuale per lo smaltimento di rifiuto e segnalare eventuali situazioni di degrado
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Anche a Cerreto d’Esi, che è un comune servito da AnconAmbiente S.p.A., è possibile scaricare la app Junker che l’azienda mette a disposizione gratuitamente per tutti gli utenti dei comuni serviti. «E’ uno strumento innovativo e funzionale – ha dichiarato il sindaco di Cerreto d’Esi David Grillini – che AnconAmbiente mette a disposizione di tutti i cittadini di Cerreto d’Esi. La maggioranza di noi è oggi dotata di smartphone e Junker è un’app che facilità la vita ai cittadini aiutandoli nel fare la raccolta differenziata, riconoscendo con un solo clic quello che stiamo gettando e ci dice come farlo secondo la normativa del territorio. Inoltre, nella versione offerta da AnconAmbiente, Junker è dotata della funzione “segnalazione degrado urbano” che permette a tutti coloro che hanno visto dei rifiuti abbandonati fuori cassonetto, una discarica abusiva o qualsiasi situazione di degrado, di scattare una fotografia e postarla su Junker creando, di fatto, una segnalazione diretta all’azienda elevando, il cittadino, al ruolo di “sentinella” della pulizia nella sua città».  La app Junker (per smartphone Android o Apple) riconosce con un solo clic quello che stiamo gettando e ci dice come fare secondo la normativa dei territori di Ancona, Cerreto d’Esi, Fabriano, Sassoferrato e Serra De’ Conti.  Una volta scaricata sul proprio smartphone, è sufficiente scansionare il codice a barre del prodotto o dell’imballaggio, Junker lo riconosce grazie ad un database interno di oltre 1.500.000 di prodotti e ne indica la scomposizione nelle materie prime e i bidoni cui sono destinati. Basta fare l’esempio delle buste di carta con finestra di plastica, oppure delle confezioni di caffè, delle bottiglie in PVC o MaterBi e via dicendo.  Se il prodotto scansionato non è riconosciuto, l’utente può trasmettere alla app la foto dell’oggetto e ricevere la risposta in tempo reale, mentre la referenza è aggiunta a quelle esistenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X