facebook rss

Estate a Offagna:
tornano le cene medievali
e gli aperitivi sotto la Rocca

PRIMO APPUNTAMENTO dell'evento clou è il 17 luglio con lo spettacolo di sbandieratori, tamburini, armati e mangiafuoco.
Print Friendly, PDF & Email

La Rocca di Offagna

 

Offagna si fa trovare pronta alla ripartenza dopo i duri mesi di pandemia. E come lo scorso anno offrirà ai suoi cittadini e ai visitatori tanti eventi estivi, che puntano a promuovere le sue bellezze artistiche, il patrimonio culturale e anche quello enogastronomico. Il cartellone estivo 2021, non più incentrato unicamente nella settimana di Feste medievali, è stato presentato stamattina in conferenza stampa con diretta social dalla sala consigliare.  Cercando di valorizzare i tre musei cittadini (quello delle armi nella Rocca medievale, quello di scienze naturali “L.Paolucci” e quello della Liberazione di Ancona) verranno riproposti gli aperitivi sotto la Rocca il martedì e mercoledì con il via il 15 giugno e termine il 15 settembre. Il lunedì e giovedì invece le visite guidate ai musei verranno abbinate alle degustazioni nelle due prestigiose cantine offagnesi con primo appuntamento già il 14 giugno e l’ultimo il 16 settembre.
L’evento clou del borgo, le sue rinomate Feste medievali, verranno riorganizzate seguendo il format dell’anno scorso, con le cene nei weekend che sostituiranno la settimana di full immersion come era ormai prassi da tre decenni. Improprio dunque richiamarle Feste medievali, visto che il programma è ridotto e con accessi contingentati e su prenotazione (200 commensali) per adeguarsi ai rigidi protocolli anti-Covid. Tuttavia accanto alle cene in piazza della Contesa con menù medievali di venerdì e sabato sera, in cinque weekend da metà luglio a fine agosto, verranno allestiti spettacoli e animazioni da parte del Gruppo Storico Offagna.
Primo appuntamento il 17 luglio con la cena medievale durante la quale si potrà assistere allo spettacolo di sbandieratori, tamburini, armati e mangiafuoco. Il giorno seguente, sabato 18 luglio, si terrà la “Gara di bandiera”, novità di questa edizione che vedrà sfidarsi tre gruppi di sbandieratori provenienti da Offagna, Corinaldo e Servigliano, con premiazione a cura di Gianni Nardoni, storico direttore artistico delle Feste medievali. Il weekend del 23 e 24 luglio le cene medievali durante le quali, oltre alle classiche animazioni del Gruppo Storico Offagna, ci saranno anche falconiere, sfilate in costume d’epoca e teatranti. Il 30 e 31 luglio spazio alla Disfida in Arme tra i rioni Croce, San Bernardino, Sacramento, e Torrione. Se le Feste medievali tradizionali si sono fermate alla 32esima edizione nel 2019, con la speranza di riprenderle superata la pandemia, la Disfida tra i quattro rioni del borgo giungerà quest’anno alla sua 34esima edizione e, rispetto a quella 2020, non si terrà più al vecchio campo sportivo Falaschi ma nella piazza centrale del paese e sarà dedicata per lo più ai residenti e ai gareggianti, con grigliata finale. Il 7 e 8 agosto altra novità di questa edizione di cene medievali: la giornata esperienziale, con attività laboratoriali di pomeriggio e possibilità per i visitatori di mettersi alla prova con l’arte della falconeria, della scherma, della bandiera e del tiro con l’arco, mentre la sera durante la cena gli spettacoli del Gruppo Storico Offagna. Infine il weekend del 20-21 agosto cene medievali e spettacoli che assumeranno un taglio rivolto a famiglie e bambini. A rendere nuovo il format delle cene medievali la digitalizzazione di ogni evento. Il nuovo consiglio direttivo del Comitato Feste per Offagna trasmetterà in diretta sui propri canali social le varie animazioni in modo da raggiungere quante più persone che, causa pandemia, non potranno essere tutte presenti. Digitalizzato anche il metodo di pagamento e prenotazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X