facebook rss

«Per la riqualificazione di piazza D’Armi
serve un cronoprogramma certo»

ANCONA - Le parole dei responsabili di Confartigianato sul recupero dell'area del Piano: «Ci aspettiamo un programma serio sui tempi di realizzazione, perchè stiamo parlando del polo commerciale più importante della città»
Print Friendly, PDF & Email

La parte esterna del mercato di piazza d’Armi

 

Confartigianato plaude il progetto di restyling per piazza d’Armi. 
«Ci aspettiamo, però, di avere un programma serio sui tempi di realizzazione rispetto ai quali vigilare – dice Paolo Longhi, presidente Confartigianato Ancona – perché parliamo del polo commerciale più importante della città per il numero imprese presenti, e anche del mercato rionale più grande della Regione Marche, che serve un bacino di 30.000 abitanti, con ben 130 operatori e oltre 260 addetti. Inoltre, si tratta di un asse viario fondamentale per la città. Il Piano merita una riqualificazione adeguata e le aziende che operano in quella zona devono poter vedere realizzata una progettualità di cui si è sempre solo parlato. Siamo convinti che solo proseguendo sulla strada della condivisione e della costruzione di nuove sinergie con l’Amministrazione comunale riusciremo ad ottenere risultati sempre più importanti per le imprese, i lavoratori e i cittadini che rappresentiamo». «Lavoriamo a stretto contatto con il Comune per la riorganizzazione del mercato da ben due anni – ha aggiunto Luca Casagrande, responsabile territoriale – e abbiamo ottenuto buoni risultati, come la sistemazione delle postazioni degli operatori ambulanti e la possibilità di dialogo fra gli operatori stessi e l’amministrazione per tutta la parte relativa al concorso di progettazione del 2019. Ora arrivare alla chiusura del cerchio sarebbe davvero un ottimo risultato per tutta la città. Riqualificare la piazza, il sistema viabilistico e il capolinea del trasporto pubblico – prosegue Longhi – significherà apportare benefici non solo a tutte le imprese del quartiere, ma rendere un servizio in termini di appeal e attrattività anche per cittadini e turisti che, percorrendo la zona archi già riqualificata, potranno fruire in modo semplice e immediato della passeggiata che collega il Piano al porto e al centro città».

Ex mattatoio e piazza d’Armi, per il restyling 15 milioni dal Ministero

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X