facebook rss

AnconAmbiente, quasi completato l’avvio
del porta a porta nelle frazioni

ANCONA - Il presidente Antonio Gitto: « Un grande rinnovamento del sistema di raccolta dei rifiuti per migliorare il decoro cittadino, la quantità e qualità della raccolta differenziata»
Print Friendly, PDF & Email

Un mezzo di AnconaAmbiente in servizio (foto d’archivio)

Al via una nuova campagna di comunicazione di AnconAmbiente inerente l’avvio del servizio porta a porta nelle frazioni di Ancona. La comunicazione ha l’obiettivo di consolidare la practice nelle frazioni che, a cavallo fra il 2020 e 2021, sono state interessate da questa fondamentale innovazione e, per converso, avvertire i residenti di quelle rimaste che a breve, anche loro, abbandoneranno definitivamente la raccolta di prossimità. «Torniamo a parlare delle frazioni di Ancona – ha dichiarato Antonio Gitto, presidente di AnconAmbiente S.p.A. – poiché riteniamo fondamentale questo passaggio per raggiungere gli obiettivi aziendali che ci siamo prefissati. Un grande rinnovamento del sistema di raccolta dei rifiuti per migliorare il decoro cittadino, la quantità e qualità della raccolta differenziata e per promuovere una gestione responsabile dei rifiuti da parte di tutti i cittadini». «Questa operazione sulle frazioni di Ancona – ha sottolineato l’amministratore delegato Roberto Rubegni – sta procedendo molto bene e, nonostante le gravi difficoltà che la Pandemia ha creato nello svolgere le operazioni, spesso costringendoci a bloccarle, ad oggi sono solo 4 le aree che utilizzano ancora la raccolta di prossimità e non sono passate al Porta a Porta. Uno sforzo organizzativo elevato da parte di tutta l’azienda che in questa occasione ha dato il meglio di sé per fare in modo di poter recuperare il tempo perso a causa del lockdown». «Siamo quasi alla fine di questo importante processo – ha dichiarato Michele Polenta, assessore all’Ambiente del Comune di Ancona – un traguardo importante ottenuto in condizioni che, definire avverse a causa del Covid – 19, è dir poco. Il territorio risponde bene così come i cittadini, ora dobbiamo solamente chiudere il cerchio con le 4 località rimaste ed aspettare i dati che, mi auspico, ci faranno raggiungere il traguardo mai raggiunto per la città di Ancona del 65% di raccolta differenziata».

Clicca qui per vedere il video.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X