facebook rss

Crisi Caterpillar, Mangialardi:
«L’annuncio della chiusura è una vergogna»

JESI - Il capogruppo dem in Consiglio Regionale: «Da subito ci attiveremo in tutte le sedi istituzionali e non, affinché venga scongiurato il rischio di lasciare senza occupazione oltre 260 persone»
Print Friendly, PDF & Email

Maurizio Mangialardi

 

«Si devono vergognare. L’annuncio della chiusura del sito produttivo della Caterpillar di Jesi è inaccettabile nel merito e nella forma. Nel merito, perché affossare un’azienda che lavora a pieno regime su 3 turni, con tanto di richiesta di straordinari e bilanci in attivo, significa fare mera speculazione sulla pelle dei lavoratori e del territorio». A dirlo è il capogruppo regionale del Partito Democratico Maurizio Mangialardi. «Da subito – promette Mangialardi – ci attiveremo in tutte le sedi istituzionali e non, affinché venga scongiurato il rischio di lasciare senza occupazione oltre 260 persone. E chiediamo che almeno questa volta la Regione Marche prenda una posizione chiara, assumendosi pienamente la responsabilità di bloccare questa terrificante operazione». Ieri, ad annunciare la chiusura del sito jesino sono stati i sindacati dopo un incontro avuto con la dirigenza che he espresso la decisione presa dal consiglio di amministrazione. Subito, i lavoratori hanno formato un presidio davanti al cancello dello stabilimento.

Jesi, annunciata la chiusura dello stabilimento Caterpillar «Scelta inaccettabile»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X