facebook rss

‘Campionato Jesino di Scacchi’,
la finalissima allo ‘Sbarello’

JESI - Domani al baretto dei Giardini si decreterà il vincitore della prima edizione dell'evento organizzata per tappe. L’istruttore Luigi Ramini: «Un pensiero di lode va ai numerosi ragazzini che stanno partecipando alle gare e che hanno compreso in maniera precisa come andavano interpretati i vari tornei»
Print Friendly, PDF & Email

Luigi Ramini

 

Da giugno si sta svolgendo a Jesi il “I Campionato Jesino di Scacchi” che decreterà il campione jesino di Scacchi 2022. L’idea dell’istruttore jesino Luigi Ramini è stata quella di dividere il campionato in 3 tornei contraddistinti, con classifiche e premiazioni separate, per poi andare a sommare i punti ottenuti nelle tre gare e appunto determinare il “campione Jesino assoluto” e i vari campioni jesini di categoria, cioè coloro che nelle tre gare hanno ottenuto in proporzione i migliori risultati. I locali in cui si sta svolgendo la gara-campionato, sono gli stessi in cui l’istruttore ha tenuto dei Corsi durante l’anno e che sono diventati a tutti gli effetti anche dei piccoli “circoli scacchi” dotandosi di scacchiere e materiale di gioco e in cui per i clienti sarà sempre possibile, tra una birra e un Hamburger, poter giocare al millenario “nobil giuoco”.

La premiazione al gazebo esterno dell’Oscar Wilde

La prima gara si è svolta il 18 giugno nello splendido Gazebo esterno dell’Oscar Wilde, il noto Irish Pub Jesino, dove vari contendenti anche di età molto giovane si sono dati battaglia a colpi di Pedoni e Cavalli, sotto gli occhi del titolare Stefano (anche lui appassionato), in un ambiente di sano agonismo e rispetto dell’avversario. A seguire dopo due settimane cioè il 2 luglio si è svolto il secondo Match presso il Circolo Endas Carlo Cattaneo in Via Marconi, dotato di un’area esterna ben ombreggiata, che ha permesso di fronteggiare nel migliore dei modi le alte temperature della giornata. Le “sorprese” a livello scacchistico non sono di certo mancate in questi primi due tornei: stanno guidando la classifica generale Riccardo Bottegal, vincitore di entrambi i Tornei, inseguito a pochi punti di distanza da Mattia Sgardi, entrambi allievi di Luigi, al loro primo torneo, che hanno superato giocatori sulla carta più esperti. Nota di merito anche per i giovanissimi Cristian Coppari under 10 e Alessio Gianangeli under 12, arrivati in posizioni di classifica molto alte e superando molti partecipanti adulti, che sono rimasti stupiti dalla precisione di gioco dei ragazzini

Matteo Monmtesi, gestore dello ‘Sbarello’

La finalissima, che decreterà il podio generale, nonché l’elezione del “Campione assoluto Jesino 2022”, è in programma per domani,  23 luglio, nei locali del mitico “Sbarello” il baretto dei Giardini, gestito da Matteo Montesi, locale nel quale gli scacchi sono stati introdotti da anni e addirittura inseriti da Matteo nel programma degli eventi estivi annuali. «Possiamo dire che l’esperienza è stata davvero positiva e di certo si ripeterà l’estate prossima, dopo i vari corsi teorici che si terranno durante la stagione invernale. – spiega in una nota Luigi Ramini – A tal proposito la speranza è che il futuro “Campionato Jesino di Scacchi 2023” si possa disputare in più tappe, anche con la partecipazione di altri locali jesini che si vogliano associare al Progetto, Il tutto con la finalità di diffondere nella nostra città lo splendido millenario gioco degli Scacchi, che vanta sempre più appassionati. Un ultimo pensiero di lode va ai numerosi ragazzini che stanno partecipando alle gare e che hanno compreso in maniera precisa come andavano interpretati i Tornei, vale a dire, quasi come una lezione del corso e non solo come una gara per superare l’avversario. Tutti i giovani partecipanti hanno saputo gioire per le vittorie e accettare le sconfitte come lezione per crescere in un clima molto positivo e collaborativo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X